Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Friday August 18th 2017

Pages

Insider

Archives

4^ edizione del Premio Valentina Sossi

Valentina Sossi, foto fornita da Volpe e Sain

TRIESTE – Ci sono già molti candidati al titolo di ‘infermiere dell’anno’ 2017, a Trieste: un riconoscimento al centro della 4^ edizione del Premio promosso dal Collegio Ipasvi della Provincia di Trieste e dedicato alla collega Valentina Sossi, scomparsa prematuramente nell’agosto 2013. Il Premio Infermiere dell’anno vuole valorizzare le qualità degli infermieri Ipasvi operativi nella provincia di Trieste, individuati fra le segnalazioni pervenute da parte della cittadinanza sulla base della loro competenza e professionalità, unite all’umanità e alla capacità di empatia con il paziente, doti caratterizzanti del “take care” infermieristico. Le segnalazioni potranno pervenire entro e non oltre il 15 luglio 2017, utilizzando l’apposito modulo scaricabile dal sito www.ipasvitrieste.it. Una commissione dedicata selezionerà il vincitore in base al numero e soprattutto alla qualità delle segnalazioni pervenute. La proclamazione è attesissima per la serata di venerdì 21 luglio, come sempre organizzata a Grignano nella splendida cornice delle Terrazze: si tratta della consueta Serata di Solidarietà, aperta agli iscritti e ai cittadini, promossa da Ipasvi Trieste per finanziare un ulteriore riconoscimento “Ipasvi per Trieste” attribuito ad una realtà sociosolidale della provincia di Trieste. L’edizione 2017 è promossa con la media partnership del quotidiano Il Piccolo.   Il vincitore del Premio L’infermiere dell’anno sarà premiato dal Presidente del Collegio IPASVI della Provincia di Trieste, Flavio Paoletti Le prime tre edizioni sono andate a Giulia Gerebizza, in forze alla ASS1 Distretto 3 di Trieste nel 2014, a Lucia Sambo, coordinatore infermieristico presso il reparto di oncologia dell’Ospedale Maggiore di Trieste nel 2015 e a Rosa Mingrone, impegnata nella residenza polifunzionale per anziani Villa Verde Aurisina – Santa Croce, nel 2016. «La professione di infermiere evolve ogni giorno per rispondere in maniera adeguata ai nuovi bisogni sanitari, sociosanitari e sociali della popolazione – ricorda Paoletti – Necessità nuove richiedono competenze specialistiche in costante riadeguamento, e si determina così quindi l’evoluzione sempre più accurata della professione. Info sul sito www.ipasvitrieste.it, via mail collegio@ipasvitrieste.it tel 040370122.

 

Share

Nella stessa categoria

Sogno di una notte di mezza estate
Sogno di una notte di mezza estate

CASTELLO DI SAN GIUSTO: PRESENTATO IN MUNICIPIO IL CONCERTO DI VENERDI' 14 LUGLIO “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA [Read More]

L’arte di essere Donne
L’arte di essere Donne

Mercoledì 12 luglio, alle ore 18.30, al caffè pasticceria "Da Giugovaz" di Nives Seper in via Canova 30, in occasione [Read More]

Parco Pubblico Rio Ospo è D’autore
Parco Pubblico Rio Ospo è D’autore

IL PARCO DI RIO OSPO (MUGGIA) È “D’AUTORE” A PARTIRE DA VENERDì 30 GIUGNO 5 APPUNTAMENTI DEDICATI [Read More]

Un Arcobaleno sul Mare
Un Arcobaleno sul Mare

“Un Arcobaleno sul Mare” Lunedì 26 giugno alle ore 20.30 presso la Capitaneria di Porto di Trieste di Piazza [Read More]