Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Thursday September 19th 2019

Pages

Insider

Archives

Alla società basca, facciamo un passo avanti!

Siamo abitanti che fanno parte del popolo più antico d’Europa. Un diamante che si è lucidato durante i secoli attraverso la dignità, il compromesso, la solidarietà e, sfortunatamente, anche tramite le sofferenze. Il nostro è un popolo che brama di conoscere una nuova tappa che apra le porte a un futuro migliore. Tuttavia oggi ci fa male al cuore constatare che le prigioniere e i prigionieri politici baschi soffrono una violazione costante di diritti.

La società basca, e una moltitudine di organismi internazionali, hanno rifiutato più volte una politica penitenziaria che ha come base la crudeltà. È una politica che gioca con i diritti delle prigioniere e dei prigionieri politici baschi. Unicamente in questo modo si può capire come gli Stati spagnolo e francese attuano la dispersione: mantengono incarcerati i prigionieri e le prigioniere con malattie gravi e incurabili; applicano di fatto l’ergastolo; non liberano coloro che hanno compiuto i ¾ della propria condanna; applicano l’isolamento, il trattamento umiliante per le visite viso a viso, la criminalizzazione della solidarietà e molte altre misure.

Per questo abbiamo deciso di dire basta. Crediamo che i Paesi Baschi si trovino alle porte di un nuovo ciclo. Pertanto quello che prima era urgente, ora lo è ancora di più: è imprescindibile chiudere con la situazione che soffrono le prigioniere e i prigionieri politici baschi. Bisogna porre fine alla dispersione, i prigionieri e le prigioniere politiche basche con malattie gravi e incurabili devono essere posti in libertà; l’applicazione di fatto dell’ergastolo deve essere annullata e bisogna porre fine alle numerose violazioni di diritti che si producono dentro le prigioni.

Continueremo a reclamare che la politica penitenziaria che ogni giorno introduce impunemente le prigioniere e i prigionieri politici baschi, i loro famigliari, amici e amiche, in una crudele roulette russa, deve scomparire. Non chiediamo altra cosa che i diritti più elementari di qualsiasi democrazia. Misure che darebbero ossigeno a una nuova tappa di pace e giustizia. In caso contrario, verrebbe negato questo ossigeno a questa nuova tappa.

Con la speranza che sia l’ultima richiesta, chiediamo ancora una volta l’impegno della società basca. Chiediamo aiuto per porre fine alla crudele politica penitenziaria vigente. Perché è nelle mani di tutte e tutti che questa situazione giunga alla fine. Perché difendere i diritti delle prigioniere e dei prigionieri politici baschi significa difendere anche i diritti di tutti e tutte le cittadine. Affinché la fine della politica penitenziaria porti con sé una nuova tappa. Perché questo popolo vuole lasciarsi indietro la sofferenza e fare un passo avanti. Per tutto ciò e molto altro, facciamo appello a partecipare alla manifestazione nazionale che il prossimo 8 gennaio percorrerà le strade di Bilbao con il motto “Euskal Presoak Euskal Herrira dagozkien eskubideen jabe, EGIN DEZAGUN URRATSA” (Le prigioniere e i prigionieri politici baschi nei Paesi Baschi padroni dei propri diritti, FACCIAMO UN PASSO AVANTI).

www.ehlitalia.com

L’invito di EHL Italia (sito italiano di Euskal Herriaren Lagunak) alla manifestazione in solidarietà e a difesa dei diritti dei prigionieri e delle prigioniere politiche basche di Bilbao del 8 gennaio 2011, è un appello in cui si raccolgono le adesioni di realtà di lotta, collettivi, associazioni, musicisti, artisti… le adesioni dall’Italia vanno inviate a ehl.torino@gmail.com

Share

Nella stessa categoria

Pordenonelegge di grande spessore
Pordenonelegge di grande spessore

PORDENONE – Anche quest’anno saranno di straordinario spessore gli incontri che pordenonelegge dedica alla [Read More]

Campo Libero
Campo Libero

Campo Libero è un'idea: l’idea di un mo(n)do diverso di stare assieme e di vivere il territorio, a partire dal rione [Read More]

Concorso di Pittura Dario Mulitsch
Concorso di Pittura Dario Mulitsch

PRENDE IL VIA A GORIZIA LA VI EDIZIONE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE DI PITTURA DARIO MULITSCH: ISCRIZIONI APERTE FINO AL [Read More]

L’energia dei luoghi, febbraio marzo
L’energia dei luoghi, febbraio marzo

L'energia dei luoghi, febbraio marzo [Read More]

Stagione lirica 2019/2020 del Teatro nazionale croato Ivan Zajc di Fiume
Stagione lirica 2019/2020 del Teatro nazionale croato Ivan Zajc di Fiume

conferenza stampa odierna nella sede del Consolato della Repubblica di Croazia a Trieste.Sono intervenuti: Nevenka [Read More]