Belle Ripiene 🗓

Divertente e leggero lo spettacolo Belle Ripiene di Giulia Ricciardi e Massimo Romeo Piparo in scena al Teatro Orazio Bobbio che a partire da giovedì, alle 20.30 fino a domenica 30 gennaio 20221 nutre il pubblico di risate in un continuo vortice divertente per una gustosa commedia dimagrante.

Lo spettacolo all’origine prevedeva alla fine, l’assaggio delle pietanze offerte dalle attrici Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Annalisa Favetti che scendevano tra il pubblico, ma le condizioni attuali di rispetto sanitario non lo hanno permesso: nonostante questo per due ore continue le risate non hanno smesso di rallegrare gli animi e le battute, insieme alle interpretazioni simpatiche e mai volgari delle protagoniste, riuscendo a portare serenità ed a colmare il bisogno di leggerezza tanto ambito in questo periodo.

La commedia a toni rosa, racconta di quattro donne completamente diverse tra loro, che intraprendono un’attività comune, l’apertura di un ristorante. La solidarietà femminile che sconvolge la scena ripetutamente, non viene mai a mancare, e attraverso le loro diversità, seppur esasperate, in molte si rivedono.

Puglia, Campania, Lazio e Lombardia con il loro essere femminile, sono sul palcoscenico rappresentando il territorio, con una scenografia degna di tal nome, che attraverso un sistema apparentemente semplice, alterna le visioni dal dentro al fuori della cucina. Molto belli anche i vestiti, seppur presenti perlopiù in abiti da lavoro, e soprattutto riaffermate senza dubbio alcuno,  le capacità degli autori, del regista e delle protagoniste.

In scena per il cartellone de La Contrada a Trieste ancora oggi pomeriggio alle 16.30.

 

Laura Poretti Rizman

 

Belle Ripiene, foto fornita da La Contrada

Dal 27 al 30 gennaio ci si nutrirà di risate alla Contrada con “Belle ripiene, una gustosa commedia dimagrante”. Lo spettacolo in scena al Teatro Orazio Bobbio a partire da giovedì, alle 20.30, porta la firma di Massimo Romeo Piparo che propone  una storia tutto al femminile insieme a Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Annalisa Favetti. La pièce è un esilarante spaccato di vita femminile in cui i protagonisti del racconto sono il cibo e gli uomini: le donne amano mangiare ma poi si costringono a infernali diete dimagranti… ci sarà un elemento in comune tra il loro rapporto col cibo e quello con gli uomini? Protagonista anche la cucina: per la prima volta in teatro, cucina e fornelli sono reali e sul palco, una telecamera permetterà al pubblico di seguire la preparazione dei piatti. Le protagoniste cucineranno delle vere pietanze ognuna con la propria estrazione geografica, da Roma a Napoli, dal Salento all’Alta Padana. Serali 20.30, domenica 16.30.

La Contrada si avvale del sostegno del Ministero della Cultura e della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune di Trieste, della Fondazione CRTrieste; e nella realizzazione delle sue attività può contare sulla collaborazione, tra le altre, di istituzioni importanti come l’Ente Regionale Teatrale, la Coop Alleanza 3.0, l’Università degli studi di Trieste. 

Informazioni: 040.948471; contrada@contrada.it; www.contrada.it

from to
Scheduled Arte e spettacolo Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.