Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Thursday April 25th 2019

Pages

Insider

Archives

Che disastro di commedia 🗓 🗺

 

La commedia inizia, ma le persone non se ne accorgono. Forse serve il buio per far comprendere che lo spettacolo è iniziato, eppure certe volte lo spettacolo inizia anche a luci aperte e questo ne è un caso eclatante.

Gli attori cercano un cane e chiedono al pubblico delle prime file se per caso lo hanno visto passare. La signora dietro a me, in tipico dialetto triestino, dice al marito: Che i ghe chiedi in direzion, ah! con quell’interloquire tipico della zona. Capisco immediatamente che gli attori sono intorno a me e inizio a godermi lo spettacolo.

Sul palcoscenico il martello perde la testa e intorno un gran vociare di consigli. Forse qualcuno, tra il pubblico, pensa che non stiano scherzando, o forse no, ma tutti sono pronti a dare consigli. Al mio fianco, una signora che vorrei chiamare nonna, tira fuori un sacchetto di dolcetti mentre dall’altro lato, un’altra, offre mentine alle amiche.

Non so dove guardare, chi ascoltare, ma rido di gusto e finalmente, inizio a rilassarmi in questa domenica iniziata in maniera nebbiosa.

Gli attori interpretano uno spettacolo comico e assurdo. Ogni disavventura tanto temuta da chi recita, accade e si sussegue in maniera vorticosa. Sono bravi e esilaranti. Soprattutto perchè, nonostante tutto, lo spettacolo deve continuare e continua fino alla fine nel disastro più completo.

Da non perdere, fino al 12 dicembre al Teatro Bobbio di Trieste

“CHE DISASTRO DI COMMEDIA”: UN SUCCESSO INTERNAZIONALE NATO A LONDRA, POI SBARCA IN AUSTRALIA E A BROADWAY, PRODOTTO DA J.J. ABRAMS . 

DAL 7 AL 12 DICEMBRE AL TEATRO BOBBIO DI TRIESTE.

Sul palcoscenico del Teatro Orazio Bobbio, per la stagione Contrada, gli attori strampalati di “Che disastro di commedia”, uno spettacolo di teatro nel teatro con la regia di Mark Bell in cui i protagonisti – interpretati da Luca Basile, Stefania Autuori, Marco Zordan, Viviana Colais, Alessandro Marverti, Yaser Mohamed, Valerio Di Benedetto e con la partecipazione di Gabriele Pignotta – non si ricordano le battute e in cui le porte non si aprono, le scene crollano, gli oggetti spariscono provocando risate a non finire.

Laura Poretti Rizman

Arriva anche a Trieste lo spettacolo “The play that goes wrong” (Che Disastro di Commedia), nato nel 2012 in un piccolo teatro all’interno di un pub di Londra, The Old Red Lion, con un massimo di 60 spettatori a sera e una scenografia “costruita” dagli attori stessi. Questo spettacolo ha avuto un tale successo da debuttare poi in prima mondiale nel 2014 al Duchess Theatre di Londra dove è incredibilmente ancora in scena. Premiata agli Olivier Awards 2015 come Miglior Commedia dell’anno, nel 2016 vince in Francia il Premio Molière. Scritta da Jonathan Sayer, Henry Shields e Henry Lewis, appositamente per la Compagnia Mischief Theatre, è stata tradotta e licenziata in oltre 20 paesi, sempre diretta da Mark Bell, sbarcando in Australia, Nuova Zelanda e negli Stati Uniti, a Broadway, prodotta da J.J. Abrams, al suo debutto nel mondo del teatro. Un successo internazionale, ripreso poi in diverse capitali europee tra cui Londra, Parigi, Budapest, Varsavia, Atene e Roma.

“Che Disastro di Commedia” racconta la storia di una compagnia teatrale amatoriale che, dopo aver ereditato improvvisamente un’ingente somma di denaro, tenta di produrre un ambizioso spettacolo che ruota intorno a un misterioso omicidio perpetrato negli anni ’20, nel West End. La produzione della “Compagnia Amatoriale di Sant’Eufrasio Piedimonte” si rivela una catastrofe e gli attori cominciano ad accusare la pressione, andando nel panico. Goffamente, tentano di parare i colpi degli svariati tragicomici inconvenienti che si intromettono tra loro ed il copione con estro e inventiva, tanto da non lasciare spazio a nient’altro che a incontenibili risate e divertimento travolgente. Tra paradossi e colpi di scena gli attori non si ricordano le battute, le porte non si aprono, le scene crollano, gli oggetti scompaiono e ricompaiono altrove. Tutto è studiato nei minimi particolari con smaliziato umorismo senza mai risultare artefatto o stucchevole. Il ritmo incessante dello spettacolo se da un lato coinvolge il pubblico in un vortice impetuoso di ilarità, dall’altro palesa la grandissima fatica fisica che i protagonisti mettono in gioco per rappresentare i disastri che si accumulano in un crescendo senza controllo. Applausi a scena aperta per i protagonisti, un cast di istrionici professionisti con dei tempi comici senza eguali che, tra recitazione e tecnica, fanno di questa commedia un piccolo grande miracolo. “Che Disastro Di Commedia” evidenzia tutte le paure e gli errori che un attore sul palco non vorrebbe e dovrebbe mai commettere.

Share
from to
Arte e spettacolo
Teatro Orazio Bobbio, 12/A, Via del Ghirlandaio, Barriera Vecchia-San Giacomo, Trieste, UTI Giuliana, Friuli Venezia Giulia, 34138, Italia Mappa

Nella stessa categoria

E mi no firmo
E mi no firmo

Teatro: sabato 20 e domenica 21 alle 20.30 gli attori dell’Accademia della Follia portano in scena il loro [Read More]

Danza Odissi da Hangar Teatri
Danza Odissi da Hangar Teatri

DANZA ODISSI VENERDI 19 APRILE ORE 20.30 HANGAR TEATRI Danza: Venerdì 19 alle 20.30 in Hangar Teatri uno spettacolo di [Read More]

Sulle tracce dei Sartorio
Sulle tracce dei Sartorio

Per una Pasqua diversa dal solito, regalatevi una Visita Guida - Animata Al Civico Museo Sartorio, giovedì 18 [Read More]

Al Teatro Miela The Mauskovic Dance Band
Al Teatro Miela The Mauskovic Dance Band

Miela music-live Mercoledì 24 aprile 2019 ore 21.30 Teatro Miela THE MAUSKOVIC DANCE BAND Mercoledì 24 aprile al [Read More]

Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi, Pasquetta al Pupkin Kabarett
Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi, Pasquetta al Pupkin Kabarett

Lunedì 22 aprile ore 20.33 Teatro Miela PUPKIN KABARETT SHOW di Pasquetta “Natale con i tuoi, Pasqua con chi [Read More]