Danceproject festival XIX edizione 🗓

DAL 3 SETTEMBRE PARTE LA XIX EDIZIONE DEL DANCEPROJECT FESTIVAL, MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA ACTIS IN CO-ORGANIZZAZIONE COL COMUNE DI TRIESTE, RICONOSCIUTA DAL MIC COME FESTIVAL NAZIONALE DI DANZA E SOSTENUTA DALLA REGIONE FVG.
IL TEMA DI QUESTA EDIZIONE è “CONTATTI E TERRITORI”

La manifestazione Danceproject Festival, giunta alla XIX edizione, torna anche quest’anno forte del rinnovato e prestigioso riconoscimento (su base triennale) da parte del Mic- Ministero della Cultura come festival di danza nazionale. La manifestazione è inoltre sostenuta dalla Regione FVG ed è organizzata come sempre dall’ACTIS – Associazione Culturale Teatro Immagine Suono di Trieste in coorganizzazione con il Comune di Trieste.
Sarà “Contatti e territori” la tematica di questa nuova edizione, con appuntamenti in varie sedi tra Trieste, luoghi del Carso e della regione.
Il programma del Danceproject è stato illustrato oggi nel dettaglio nel corso di una conferenza stampa presso il Caffé San Marco di Trieste dai direttori artistici della rassegna Claudio Puja e Valentina Magnani.
Dal 3 settembre fino a fine ottobre, in un susseguirsi di eventi, spettacoli e laboratori, Danceproject incontra il pubblico con un programma ricchissimo, avvalendosi di importanti partecipazioni di artisti del territorio e non solo, con spettacoli di danza contemporanea e call per giovani artisti, interessanti collaborazioni con compagnie nazionali ed estere, associazioni e realtà culturali del nostro territorio.
La XIX edizione della manifestazione Danceproject Festival inaugurerà il 3 settembre alle ore 19 presso lo spazio antistante il parcheggio del Ferdinandeo (TS) nell’arena viaggiante della compagnia Teatro Bandito con lo spettacolo dedicato ad un pubblico di tutte le età,“Operativi”, teatro fisico e clownerie sul tema dell’assurdità della guerra, con Umberto Banti, Andrea Ruberti e Dadde Visconti.
Nello stesso giorno alle 21 la compagnia di Parma Artemis Danza, una delle eccellenze del panorama nazionale, presenterà in prima assoluta “Nessuno parlava- prologo d’orgia” che ruota attorno al tema del rito e della coppia affrontato nella produzione artistica e letteraria di Pier Paolo Pasolini. In scena un attore-performer ed una danzatrice, accompagnati da un live electronic polistrumentale.
Il 4 settembre, sempre al Ferdinandeo, all’interno dell’arena viaggiante, andrà in scena alle 19 lo spettacolo di teatro fisico sul tema del viaggio “Il viaggio di Giovannino” tratto da Gianni Rodari (produzione Teatro Bandito) di e con Andrea Ruberti con la Compagnia produzione FratelliCaproni.
Danceproject proseguirà quindi il 9 settembre alle 20 presso l’area del Ferdinandeo (TS) con lo spettacolo della Compagnia Bellanda di Cormons dedicato alla figura di Pier Paolo Pasolini nel suo profondo legame con la cultura e la lingua del Friuli “La diversità che mi fece stupendo– Pasolini, l’irrealtà del quotidiano”.
Sempre nella stessa “location” il 10 settembre alle 20 andrà in scena “Elegia delle cose perdute” della Compagnia Zerogrammi di Torino, sostenuta dal MIC. Lo spettacolo, coinvolgente e suggestivo, celebra il forte legame con l’attaccamento alla terra, alle origini, esaltandone il valore universale.

Il 15 settembre a San Dorligo della Valle (accanto al Teatro Prešeren) alle ore 20, in collaborazione con la Comunella di Bagnoli, la Compagnia Lelastiko di Brescia presenterà “E intanto, il vento”, performance di danza e canto; a seguire “Caput Adriae” spettacolo di danza e musica dal vivo di e con Nikla Petruška Panizon- musiche di Michele Budai e Aleksander Ipavec.

Il 16 settembre presso il Teatro Franco e Franca Basaglia di Trieste alle 20.30 “Circe, il bordello” produzione ACTIS per il Bloomsday realizzato dal Comune di Trieste; a seguire “Memorie di un ciabattino” di Anonima Teatri, produzione Twain under 35 e “Come un acrobata sull’acqua” – produzione Arearea – con Valentina Saggin e Andrea Rizzo; protagonista della performance è l’Isonzo, fiume che unisce Stati, popoli e culture. La serata sarà introdotta dalla performance “Alberi” realizzata all’interno del laboratorio di danza inclusiva condotto da Erica Pacchioni in collaborazione con l’AIAS di Trieste.

Il 17 settembre, alle 20.30 presso il Teatro Bobbio di Trieste si terrà lo spettacolo “Giulio” di Anonima Teatri, produzione Twain under 35. Lo spettacolo di Teatro /danza entra nella vita e nelle vicende di Giulio Cesare.

Il 1 ottobre Danceproject verrà ospitato dal Festival “L’ENERGIA DEI LUOGHI- FESTIVAL DEL VENTO E DELLA PIETRA” con “musica della pietra” di Mauro Messerotti. Coreografie di Daša Grgič.

Il 15 ottobre alle 20.30 al Teatro Franco e Franca Basaglia di Trieste si terrà lo spettacolo “Puppet Hamlet” della compagnia Balletto Civile, coreografie di Michela Lucenti.

Il 28 ottobre verranno proiettati presso la sede dell’ACTIS di via Corti 3/A i video selezionati dalle proposte di giovani artisti sul tema “Territori di confine” aspettando Gorizia / Nova Gorica capitale della cultura 2025 e il 29 ottobre presentazione del progetto PLENIR ideazione e coreografie di Daša Grgič Co-produzione: Festival Danceproject e Festival Velenje, in collaborazione con il Teatro Stabile Sloveno di Trieste. Coreografie di Daša Grgič. A seguire proiezione del video “Elegia delle cose perdute” Compagnia Zerogrammi.
Accanto agli spettacoli in programma, si terranno i seguenti laboratori:
“Alberi” laboratorio di danza inclusiva tenuto da Erica Pacchioni
• 2, 3 e 4 settembre: laboratorio condotto da Andrea Ruberti “La poesia del movimento”
• 24 e 25 settembre: laboratorio di Danza Afrocontemporanea e sciamanesimo in collaborazione con il Festival Approdi, condotto da Jennifer Cabrera
• 2 ottobre: laboratorio “La voce senza la mente” condotto da Michele Budai
• 14, 15 e 16 ottobre si terrà il seminario di teatro danza “Spazi dentro e fuori” condotto dalla coreografa Cristina Sforzini
La manifestazione si avvale del sostegno della Regione FVGe del sostegno del MIC. I partners di questa XIX edizione sono Teatro Stabile La Contrada, Teatro Stabile Sloveno, Compagnia Arearea, Compagnia Cie Twain, Compagnia Zerogrammi, Balletto Civile, Bellanda, AIAS Trieste, START, Studio 4I associati, Econtemporary, Istituto comprensivo Dante Alighieri di Trieste.

from to
Scheduled ical Google outlook Arte e spettacolo Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.