Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Friday May 25th 2018

Pages

Insider

Archives

Educazione alla bellezza

Maistrello, foto fornita da VOlpe e Sain

La Fondazione Pordenonelegge.it propone uno speciale percorso formativo di “educazione alla bellezza”: da mercoledì 8 novembre, sette incontri per esplorare le diverse strade che portano alla bellezza. Il corso, curato da Valentina Gasparet e dedicato agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado, ma fruibile da tutti gli interessati, consentirà di apprendere nuove modalità e conoscenze su argomenti che spesso vengono trattati nei programmi scolastici e di acquisire anche nuove prospettive e possibilità da restituire ai ragazzi in classe. Sarà un approfondimento che parte dai libri e dagli autori, per indagare alcuni aspetti e temi che riguardano la formazione nella scuola primaria e secondaria di primo grado; ma il corso è aperto a tutti, perché la bellezza della poesia, del paesaggio, dei Classici, dell’arte, della tecnologia e della musica riguarda chiunque, dai più piccoli agli adulti.

Si inizia mercoledì 8 novembre con il filosofo della scienza Stefano Moriggi, autore del libro Educare alla bellezza e alla verità (Erickson, 2016), che parte proprio dall’idea forte che bellezza e verità possono essere obiettivi educativi. E possono esserlo se i territori della didattica vengono “contaminati” con quelli dell’estetica, dell’arte e della scienza. Portare il bello e il vero a scuola significa fornire strumenti per la co-costruzione di esempi e repertori di verità e bellezza, scoprendo come spesso le due idee convivano o addirittura coincidano. Significa allenare e valorizzare la curiosità per la conoscenza e la sensibilità emozionale.

Con l’architetto Moreno Baccichet, il 15 novembre, si discuterà della bellezza del paesaggio. A testa china su un tablet, sembra che i bambini non conoscano (o ri-conoscano) più il paesaggio, il suo cambiare con le stagioni, le piccole e grandi bellezze che hanno intorno. Provare a restituire loro uno sguardo nuovo e antichissimo: anche solo per guardare cosa c’è lungo il fiume fuori casa o tra i cespugli e la collina, pochi chilometri in là.

La bellezza della poesia sarà trattata dal poeta e direttore artistico di pordenonelegge, Gian Mario Villalta, mercoledì 22 novembre. Tutti i giorni ogni essere umano, da quando inizia a far uso della parola, ha a che fare con la poesia. Ma quasi mai lo sa. Celebrazione dell’essere al mondo e confronto con il mondo stesso, collaudo del rapporto tra il dire, il progettare e il fare, educazione del sentire e dei limiti della sua comunicazione, l’arte della parola trova nella poesia la sua esperienza originaria, necessaria alla vita. E lo si può dimostrare con esempi e qualche esperimento.

Il 29 novembre l’autore due volte premio Andersen Guido Sgardoli “educherà” alla bellezza dei Classici. Partendo da alcune domande – come si possono “trattare” i grandi Classici della letteratura con i ragazzi sui banchi di scuola? Sono lecite le “riduzioni” o le “ri-scritture” di un’opera letteraria? – con Guido Sgardoli si affronterà un viaggio speciale alla scoperta del valore linguistico della narrazione e della forza attuale delle grandi storie di tutti i tempi.

L’arte contemporanea – quella che spesso sembra più lontana o incomprensibile – è un formidabile specchio in cui si riflette il presente, con le sue contraddizioni. L’abitudine a osservare il dettaglio, la curiosità di decifrare, il piacere di “giocare” con le opere d’arte, possono diventare contenuti e energie nuova da portare in classe. Si parlerà di questa bellezza dell’arte il 6 dicembre con il curatore e critico d’arte Marco Minuz.

Mercoledì 10 gennaio il giornalista ed esperto di web e nuovi media Sergio Maistrello affronterà il tema della bellezza della tecnologia, perché le possibilità e le meraviglie che il mondo del web può offrire ai ragazzi sono moltissime. Ma molti sono anche i rischi, le insidie e i danni che può creare. È necessario conoscere e dedicare grande attenzione a un tema delicato ma imprescindibile e dagli straordinari utilizzi e possibilità anche a scuola.

Ultimo appuntamento il 17 gennaio con il musicologo Roberto Calabretto e la bellezza della musica. Ascoltata alla radio, in televisione o dallo smartphone, la musica è una presenza fondamentale per i ragazzi. Ma la magia di melodie e grandi classici, spartiti e maestri della musica del passato e del presente possono entrare anche in un’aula scolastica, per educare anche i più piccoli alla bellezza dell’ascolto.

 

Gli incontri si svolgeranno a Palazzo Badini, Via Mazzini 2, Pordenone. Il corso è riconosciuto come iniziativa formativa per il personale della scuola da decreto Ufficio Scolastico Regionale FVG protocollo AOODRFVG/8874 del 31.08-2017.

Le iscrizioni saranno possibili da lunedì 16 ottobre on line sul sito www.pordenonelegge.it al link http://pordenonelegge.it/tuttolanno/pordenonescrive-insegnanti-2017, verranno accolte fino a esaurimento posti disponibili e comunque entro il 3 novembre 2017.

Per informazioni, costi e dettagli, scrivere a scuola@pordenonelegge.it oppure telefonare allo 0434.1573200

Share

Nella stessa categoria

Giovani, Cultura, Istituzioni
Giovani, Cultura, Istituzioni

AL VIA LA QUARTA EDIZIONE DELLE GIORNATE DI STUDIO “GIOVANI, CULTURA, ISTITUZIONI” Il Futuro al centro delle [Read More]

Laboratorio teatrale sulla narrazione del sè
Laboratorio teatrale sulla narrazione del sè

Marcela Serli Laboratorio teatrale sulla narrazione del sè 10,11 e 12 novembre al teatro Miela La [Read More]

Ceman Orchestra
Ceman Orchestra

TRIESTE – E’ nata a Trieste la CEMAN Orchestra, la prima Orchestra stabile composta da studenti delle Accademie [Read More]

Questa Volta metti in scena…
Questa Volta metti in scena…

Il progetto "Questa Volta metti in scena…", giunto alla 13ma edizione, partirà lunedì 23 ottobre con gli stage [Read More]

Stagione di Concerti autunno – inverno 2017/2018 del Conservatorio Tartini
Stagione di Concerti autunno – inverno 2017/2018 del Conservatorio Tartini

TRIESTE – Al via la nuova Stagione di Concerti autunno – inverno 2017/2018 del Conservatorio Tartini, in programma [Read More]