Figlie di Eva 🗓

Tre donne e un ignaro uomo, che vicino a loro, deluse e ferite, risulta piccolissimo.

Questa la storia di Figlie di Eva, una brillante commedia sul palcoscenico del Teatro Orazio Bobbio per il secondo appuntamento del cartellone de La Contrada di Trieste.

Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi esprimono con grande ironia e sagacia tre donne, diverse tra loro ed esasperate dalla parodia teatrale. Tutte sono state deluse e ingannate dallo stesso uomo, in modi diversi e tutte insieme vogliono e riescono a vendicarsi.

Una commedia diretta da Massimiliano Vado che interpreta anche l’unico ruolo maschile, quello dell’uomo da costruire in maniera perfetta. Missione alquanto imbrobabile e proprio per questo destinata a fallire. Un uomo che uscendo di scena riesce ad esprimere un concetto che si riallaccia ad un’analisi molto attuale: la carenza di parità di genere può essere combattuta solamente con una sorellanza che mette in scena le capacità femminili.

Spettacolo questo che sotto il lucicchio di abiti e paiettes porta in scena temi importanti attraverso la fama ma soprattutto la grande simpatia e capacità artistica delle tre protagoniste.

Il gergo popolare condito da linguaggio a volte volgare, sollecita la risata ma lascia anche lo spazio ad affermazioni che pesano come macigni arrivando come spade nella coscienza umana.

Rimane in scena fino a domenica 7 novembre, con orario programmato.

Laura Poretti Rizman

Figlie di Eva ©Fabio-Lovino, foto fornita da La Contrada

In arrivo al Teatro Orazio Bobbio, per il secondo appuntamento in cartellone dal 4 al 7 novembre, un trio d’eccezione: Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi nella commedia brillante alla “Streghe di Eastwick” dal titolo “Figlie di Eva” di Michela Andreozzi-Vincenzo Alfieri e Grazia Giardiello, per la regia di Massimiliano Vado , anche in scena nei panni di quello che le protagoniste devono trasformare in un uomo “perfetto”.

In questa vendetta tutta al femminile, tre donne sull’orlo di una crisi di nervi sono legate allo stesso uomo, un politico spregiudicato, corrotto e doppiogiochista, candidato premier delle imminenti elezioni. Elvira è la sua assistente perfetta, Vicky la moglie e Antonia la ricercatrice universitaria che sta aiutando il figlio del politico a laurearsi.

Ma le tre donne sono anche di più: Elvira è una specie di Richelieu, una grande donna dietro un grande uomo; Vicky è l’artefice della fortuna economica del marito, e Antonia una professoressa che vende voti all’università. L’uomo dopo averle usate per arrivare in vetta, le scarica senza mezzi termini: Elvira scopre che ha firmato dei documenti che la possono incastrare: si ritrova ad essere intestataria di società fallimentari. Vicky viene lasciata per una Miss appena maggiorenne. Antonia, dopo aver portato alla vittoria il figlio del candidato premier, un emerito imbecille, viene fatta fuori dall’Università…. e al suo posto viene preso proprio il ragazzo.

Le donne, dopo un tentativo di vendetta personale che nessuna di loro riesce a portare a termine, pur conoscendosi appena e detestandosi parecchio, si uniscono per vendicarsi tutte insieme. Ingaggiano un giovane, bellissimo e sprovveduto attore squattrinato, Luca, e come tre streghe usano tutti i loro trucchi per trasformarlo ne “l’uomo perfetto”: lo istruiscono, lo sistemano e lo preparano, fino a fare di lui un antagonista politico così forte da distruggere il cinico candidato premier proprio sul terreno in cui si sente più forte: la politica.

Un po’ Pigmalione, un po’ Club delle Prime Mogli, un po’ Streghe di EastwickFiglie di Eva è la storia di una solidarietà ma anche della condizione femminile, costretta a stare un passo indietro ma capace, se provocata, di tirare fuori risorse geniali e rimontare vincendo in volata.

https://www.vivaticket.com/it/biglietto/figlie-di-eva/165278

Informazioni: 040.948471; contrada@contrada.itwww.contrada.it

from to
Scheduled Arte e spettacolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.