Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Friday April 19th 2019

Pages

Insider

Archives

Il circo delle nuvole

Il circo delle nuvole scritto e interpretato dall’artista e illustratore Gek Tessaro va in scena il 16 febbraio alle 10 al Politeama Rossetti. È la seconda tappa della “Stagione Junior” rivolta alle scuole d’infanzia e primarie, che il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia organizza in collaborazione con il CTA di Gorizia. Ultimo appuntamento il 16 marzo con Verso casa”.

GEK 1, foto fornita dal Teatro Stabile del FVG GEK 1, foto fornita dal Teatro Stabile del FVG


Giunge al secondo appuntamento la rassegna dedicata all’infanzia e ai giovanissimi dal Teatro Stabile regionale in collaborazione con il CTA di Gorizia.

Martedì 16 febbraio è infatti ospite della “Stagione Junior” Il circo delle nuvole scritto e interpretato dall’artista e illustratore Gek Tessaro. 
Il protagonista, Giuliano, è il padrone del circo ma è anche l’unico spettatore dello spettacolo che sta per cominciare in pista. Il racconto si anima nel buio della scena su una lavagna luminosa e le musiche determinano il flusso, il ritmo, il timbro delle storie, intrecciate in narrazioni e filastrocche originali. «Il signor Giuliano – si sentirà nel corso dello spettacolo – non è cattivo e nemmeno farabutto / ma per essere felice deve comperare tutto». Quando tutto è già suo, altro non gli rimane che comperarsi il cielo. E in cielo, sopra le nuvole, ci sta un circo, un circo molto speciale, fatto di personaggi bizzarri e poetici, scherzi della natura e creature improbabili… da cui imparerà che non tutto si può comprare.

Gek Tessaro è illustratore e autore di libri per bambini. Ha collaborato con diverse case editrici ed i suoi libri hanno ottenuto importanti riconoscimenti. Tra gli altri “Il salto. Di città in città” (ed. Artebambini) e il “Il circo delle nuvole” (ed. Fanucci) sono stati selezionati tra i 12 migliori titoli italiani rispettivamente del 2005 e del 2008 dalla Biblioteca Internazionale di Monaco. 
Nel 2010 ha ricevuto il Premio Andersen quale migliore autore completo. Nel 2011 ha vinto il Premio nazionale Nati per Leggere con “Il fatto è”. Nel 2012 “Il cuore di Chisciotte” ha ricevuto il Premio Andersen come miglior albo illustrato. 
Dal suo interesse per “il disegnare parlato, il disegno che racconta” nasce “il teatro disegnato”.
Sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa, con una tecnica originalissima, dà vita a narrazioni tratte dai suoi testi. La sua capacità di osservazione e di sintesi si riversa in performance teatrali coinvolgenti ed efficaci. 
Presenta regolarmente i suoi spettacoli in teatri, scuole e biblioteche in tutta Italia. Ha partecipato a numerosi festival e manifestazioni culturali, teatri e orchestre. Fra queste, con “I virtuosi italiani” di Verona illustrando dal vivo, con la lavagna luminosa, “Pierino e il lupo”, “Il carnevale degli animali”, Britten, “Le quattro stagioni”, “Romeo e Giulietta”, “La bisbetica domata”.
Ha realizzato le scenografie dal vivo per l’opera “La bella dormente nel bosco” di Ottorino Respighi prodotta dal Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano in collaborazione con il Conservatorio Rimskij- Korsakov di San Pietroburgo.
Collabora con il Teatro dell’Archivolto di Genova, con Arrivano dal mare e con il CTA di Gorizia. 
Da sempre il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia rivolge attenzione al mondo dei giovani: includendo nella propria programmazione appuntamenti che possano essere apprezzati anche dai ragazzi e dalle scuole, sostenendo progetti come quello della scuola di teatro StarTs Lab, che opera in seno allo Stabile, rivolgendo a queste fasce di pubblico formule d’abbonamento ad hoc. 

Dal 2016 – grazie all’avvio di una preziosa collaborazione con il CTA di Gorizia – quest’attenzione si arricchisce di una “Stagione Junior” dedicata ai più piccoli: l’ultimo appuntamento mercoledì 16 marzo, sarà la nuova produzione del Teatro Distinto, Verso casa: due protagonisti in scena – due personaggi anziani, teneri e buffi, capricciosi e comici, forse due nonni – si confrontano attraverso percorsi reali e metaforici, fino a stemperare le loro distanze e divisioni.
Il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia invita le scuole e gli insegnanti interessati a contattare la signora Greta Petronio per informazioni e prenotazioni: questi i contatti tel 040-3593537, e-mail greta.petronio@ilrossetti.it

Share

Nella stessa categoria

100km di Arabesque
100km di Arabesque

100km di Arabesque [Read More]

En blanc et noir
En blanc et noir

TRIESTE - “En blanc et noir” (... mais les bémols sont bleus!): l’integrale delle opere pianistiche per due e [Read More]

Scavare la musica
Scavare la musica

TRIESTE – ‘Scavare’ la musica.
Le fonti per la ricostruzione della musica antica Sabato 1 dicembre in Sala [Read More]

V Concorso “Scuole in Musica” e II Premio Musicale “Làszlò Spezzaferri”
V Concorso “Scuole in Musica” e II Premio Musicale “Làszlò Spezzaferri”

4° CONCORSO NAZIONALE SCUOLE IN MUSICA riservato agli studenti delle Scuole Secondarie di I grado a Indirizzo [Read More]

Il concerto che vorrei
Il concerto che vorrei

TRIESTE, PRESENTATI STAMANI I PROGETTI COMUNI DEL CONSERVATORIO TARTINI E DELLA SEDE RAI FRIULI VENEZIA GIULIA: DAL [Read More]