Le Quattro Stagioni 🗓

LA PRODUZIONE CONTRADA “LE QUATTRO STAGIONI” AL TEATRO BOBBIO DOMENICA 18 OTTOBRE ALLE 11 APRE LA RASSEGNA 2020  TI RACCONTO UNA FIABA

IN SCENA L’ATTRICE ENZA DE ROSE 

E LA DANZATRICE IRENE FERRARA

REGIA DI DANIELA GATTORNO 

Le Quattro Stagioni, Enza De Rose, foto fornita da La Contrada

Si alza il sipario sulla nuova stagione di Teatro per l’Infanzia e la Gioventù con la produzione Contrada “Le Quattro Stagioni”, al Teatro Bobbio, nell’ambito della rassegna domenicale Ti Racconto una fiaba, il 18 ottobre alle 11. 

Lo spettacolo, che assume la forma di teatro danza e si basa sulle musiche di Vivaldi e di Max Richter, è scritto da Livia Amabilino, è realizzato con  la regia di Daniela Gattorno e vedrà sul palco l’attrice Enza De Rose e la ballerina Irene Ferrara.

Dall’aia di una fattoria il panorama è apparentemente lo stesso: il campo presediuto da uno spaventapasseri e le colline si stagliano all’orizzonte. La Natura con l’avvicendarsi delle Stagioni rende cangiante la campagna. Cambiano i colori i suoni, gli animali e gli odori. La ruota della vita che gira insieme alle stagioni in un cerchio infinito.

Le Quattro Stagioni, Irene Ferrara, foto fornita da La ContradaIrene Ferrara

Enza De Rose impersona vari personaggi, presenti in natura, le cui storie si intrecciano: dallo spaventapassari che vuole lasciare il campo in cui vive perchè non riesce a uscire dal torpore della noia,  alla topina che ha paura di perdere la sua casa per le forti piogge date dal cambiamento climatico, alla volpe che cerca ogni inverno di rubare le galline del fattore.  La  danzatrice che l’affianca, Irene Ferrara, selezionata attraverso un provino tenutosi a novembre del 2019,   impersona invece la natura in tutte le su molteplici forme (aria, acqua, vento, insetti etc…).

«Le Quattro Stagioni è un progetto artistico dedicato all’infanzia – spiega la regista Daniela Gattorno –  dove Teatro, Danza e Musica si incontrano per dar vita ad uno spettacolo dedicato alla natura con le sue molteplici forme e colori. Quando mi è stata proposta la regia di questo progetto, mi sono subito ispirata al Teatro-Danza, un mio antico amore. Partendo dalla celebre sinfonia di Antonio Vivaldi, ho desiderato che il pubblico avesse la possibilità’ di godere appieno di alcuni brani e la danza lo permette esaltando ogni momento musicale. A Vivaldi ho accostato Max Richter, un giovane compositore anglotedesco che nel 2012 ha pubblicato “Recomposed by Max Richter: Vivaldi – The Four Season”, una riscrittura delle quattro stagioni in chiave contemporanea che ho adorato dal primo ascolto.» 

Scheduled Arte e spettacolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.