Warning: date() expects parameter 2 to be long, string given in /web/htdocs/www.freaksonline.it/home/freaks/wp-content/plugins/event-post/eventpost.php on line 690

Warning: date() expects parameter 2 to be long, string given in /web/htdocs/www.freaksonline.it/home/freaks/wp-content/plugins/event-post/eventpost.php on line 691

Le serve

Penultimo appuntamento con il Teatro a Leggìo degli Amici della Contrada con  “Le serve” di Jean Genet.

 la_contrada

Lunedì 24 febbraio 2014, alle ore 17.30, presso il Teatro Orazio Bobbio, il penultimo appuntamento per la stagione 2013/14 di “Teatro a Leggio” organizzata dall’Associazione Amici della Contrada con  “Le serve”, di Jean Genet. Elke Burul, che firma anche la regia, Paola Saitta e Nikla Panizon saranno in scena, per un testo ricco di sorprese.

Jean Genet parte infatti da un fatto di cronaca avvenuto in Francia nel 1933 e che aveva impressionato l’opinione pubblica. Una Signora e la figlia furono assassinate da due serve. Le serve di Genet invece si divertono a imaginare, a turno di essere la loro padrona. Un gioco che pericolosamente si fa sempre più pesante, portandole a denunciare anonimamente l’amante della donna. Quando l’uomo viene rilasciato, per mancanza di prove a suo carico, le due, per evitare di essere smascherate tentano di uccidere, senza successo, la padrona di casa finendo per tentare di eliminarsi a vicenda. Una delle due si suicida, e l’altra, conscia del fatto che verrà accusata di omicidio, si prepara al suo destino.

L’ingresso alla lettura è riservato ai soci degli Amici della Contrada. Le sottoscrizioni all’Associazione possono essere rinnovate presso il Teatro Orazio Bobbio il giorno stesso della manifestazione, dalle 16.00 alle 17.00. La quota associativa è di euro 18 (15 per gli abbonati alla Contrada e 10 per chi presenta un nuovo socio).

Informazioni: 040.390613; info@amicicontrada.it; www.amicicontrada.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.