Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Tuesday February 19th 2019

Pages

Insider

Archives

Les Filles de Illighadad 🗓 🗺

Miela Music Live

8 dicembre ore 21.30 teatro Miela

LES FILLES DE ILLIGHADAD

LES FILLES DE ILLIGHADAD, foto fornita da Il Miela

Suoni ipnotici del Niger rurale. Una forma musicale collettiva e comunitaria, dominata dalle donne. Fatou Seidi Ghali, cantante e performer è una delle poche chitarriste Tuareg ed il suo ruolo è rivoluzionario.

Tre ragazze autrici di un nuovo genere di chitarra Tuareg che si mescola al folk tradizionale trasportando le canzoni rurali dei nomadi nel XXI secolo. Una musica fatta di riff di chitarra ipnotici, ritmo trainante e voci polifoniche che si uniscono per creare un suono organico, antico e senza tempo.
Provenienti dall’omonimo villaggio del Niger, una comunità isolata, un villaggio accessibile solo attraverso un viaggio estenuante, quasi totalmente privo di infrastrutture, senza elettricità né acqua corrente. Ma ciò che manca alla zona nomade nella ricchezza materiale è compensato da un’identità e una tradizione profonde e fortissime.
Il suono che definisce il Niger rurale è una musica conosciuta come tende ed è una testimonianza della ricchezza nella semplicità con delle composizioni costruite da pochi elementi: voci, battiti di mani e percussioni. Una forma musicale collettiva e comunitaria, dominata dalle donne, suonata durante le celebrazioni e nelle ultime notti della stagione delle piogge.
Se la musica tende è sempre stata cantata dalla donna, la chitarra Tuareg è invece sempre stata la sua controparte di genere in una scena dominata dagli uomini.
Fatou Seidi Ghali, cantante e performer de Les Filles, è una delle poche chitarriste Tuareg in Niger. Il suo ruolo è rivoluzionario, ed altrettanto interessante è la sua direzione musicale. In un luogo in cui le norme di genere hanno creato due divergenti musiche, Fatou e Les Filles stanno riaffermando il ruolo della musica tende nella chitarra Tuareg.
Concerto consigliato a tutti quelli che in questi anni si sono avvicinati alla musica del popolo tuareg, grazie anche al successo di band come i Tinariwen o i Tamikrest o il nigerino Bombino, che qui troveranno una sensibilità leggermente diversa, un senso molto spiccato per la melodia ed il loro tradizionale canto polifonico.

Curiosando:



i giorni dalle 17.00 alle 19.00
E’ iniziata la prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00 oppure on line sul circuito vivaticket

Share
Arte e spettacolo
Teatro Miela, Corso Cavour, Città Nuova-Barriera Nuova-San Vito-Città Vecchia, Trieste, UTI Giuliana, Friuli Venezia Giulia, 34132, Italia Mappa
Next Topic:

Nella stessa categoria

L’uomo delle stagioni
L’uomo delle stagioni

L'uomo delle stagioni DOMENICA 17 FEBBRAIO ALLE ORE 11.00 HANGAR TEATRI [Read More]

Teatro scienza: Nikola Tesla
Teatro scienza: Nikola Tesla

Teatro scienza: Nikola Tesla HANGAR TEATRI [Read More]

Salomè
Salomè

“Il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia coproduce “Salomè” di Oscar Wilde che va in scena al Politeama [Read More]

Accabadora
Accabadora

“Anna Della Rosa, diretta da Veronica Cruciani interpreta “Accabadora” lo spettacolo che Carlotta Corradi ha [Read More]

Paolo Rossi: Laboratorio teatrale e recital
Paolo Rossi: Laboratorio teatrale e recital

Paolo Rossi: Laboratorio teatrale e recital [Read More]