L’Olimpiade dele Clanfe incorona Regina e Re 2021

L’Olimpiade dele Clanfe incorona Regina e Re 2021
Si conclude la quattordicesima edizione dell’Olimpiade dele Clanfe con una vittoria in famiglia: Regina e Re delle Clanfe 2021 sono infatti madre e figlio.
Sono Alessandra Salvi e Ryan Saksida i vincitori dell’edizione 2021 dell’Olimpiade dele Clanfe, che si è svolta esclusivamente online, e così per la prima volta nella storia, le “clanfe d’oro” di Re e Regina finiscono in un’unica casa: Alessandra e Ryan sono infatti madre e figlio.
Se aggiungiamo il successo nella categoria Mati di papà Andrea Saksida, e in quella Muli di Loris Romano Saksida, la famiglia clanfa d’oro si può dire al completo (vedi foto in allegato).
Sessantacinque partecipanti totali, ancora una volta il formato “virtuale” si è dimostrato un’ottima scelta, visti i tempi bui per gli assembramenti e le manifestazioni dal vivo.
I video inviati dai concorrenti hanno mostrato una notevole fantasia nel saper sfruttare la possibilità di tuffarsi da location particolari o di realizzare veri e propri sketch quasi degni di una candidatura agli Oscar.
Resterà infatti negli annali la performance della Clapa WLF (W la F…elicità), una vera e propria serie televisiva, dedicata al vecchio videogioco Mortal Kombat, con addirittura un sito web dedicato. Dopo il canonico invito “Choose your clanfador”, si può infatti assistere alle performance dei componenti WLF, da sempre tra i gruppi spiritosi dell’Olimpiade. Tra loro c’è il kamikaze, la balena bianca, la taconeti, el taiaerba, la bomba americana, el vecio, el prof, e l’immancabile mona, per il quale il game over è inevitabile. Va a loro il Premio Speciale Morbin.
C’è poi chi ha portato all’estremo questa libertà, iscrivendo improbabili cavatappi o supereroi, il che ha costretto gli organizzatori a istituire per loro una nuova categoria denominata VIP ovvero Very Invented People.
Non sono mancati tuffi da cardiopalma.
Su tutti quello che è valso l’oro nella categoria UFO a Luca Benes che si è lanciato dai diciassette metri del ponte di Kanal in Slovenia.
Soltanto da qualche metro più in basso, Erika Ridolfi, vincitrice della categoria Mulone.
Da ben più in basso invece si è tuffato il vincitore della categoria Pici, il maiorchino Marc Pozo Manna, che porta la tradizione della clanfa fin nelle isole Baleari.
Oro nella categoria Mulete per Teresa Sofia Blaskovic.
Come detto Andrea Saksida primeggia tra i Mati e suo figlio Loris Romano tra i Muli.
Infine tra le Vece Bobe si riconferma campione l’inossidabile Guido Giadrossi.
La famigerata Clanfa de Legno va a Stefano Tornelli che dovrà portarne il peso per un anno intero.
Il premio Speciale dedicato all’indimenticabile Jure Polonio va ex-aequo ai padovani Marco Zorzi e Fabio Pizzinato. 
Tutte le classifiche sono visibili sul sito https://www.spiz.it/.
Le premiazioni ufficiali per tutti i concorrenti vincitori si terranno dopo la conclusione della Rampigada Santa, l’altra manifestazione organizzata dall’Associazione di Promozione Sociale SPIZ.
Regina e Re dele Clanfe 2021, però, potranno godersi un assaggio dei festeggiamenti già venerdì 3 settembre alle 17 presso lo stabilimento balneare Ausonia durante la presentazione e la posa del monumento alla clanfa, quando l’artista Paola Ramella consegnerà loro una sua opera.


The Clanfe Olympics crowns Queen and King 2021

The fourteenth edition of the Clanfe Olympics ends with a family victory: Queen and King of Clanfe 2021 are in fact mother and son.
Alessandra Salvi and Ryan Saksida are the winners of the 2021 edition of the Clanfe Olympics, which took place exclusively online.
 For the first time in history, the “golden clanfa” of King and Queen end up in a single house: Alessandra and Ryan are in fact mother and son.
If we add the success in the Mati category of dad Andrea Saksida, and in the Muli category of Loris Romano Saksida, the golden clanfa family can be said to be complete (see attached picture).
Sixty-five participants in total, once again the “virtual” format proved to be an excellent choice, given the dark times for gatherings and live events.
The videos sent by the competitors showed a remarkable imagination in how to exploit the opportunity to dive from particular locations or to create real sketches almost worthy of an Oscar nomination.
In fact, the performance of Clapa WLF (W la F… elicità), a real television series dedicated to the old Mortal Kombat video game, will go down in the annals, with even a dedicated website. After the canonical invitation “Choose your clanfador”, you can in fact watch performances by WLF members, who have always been among the witty groups of the Olympics. Among them are the kamikaze, the white whale, the taconeti, the taiaerba, the American bomb, el vecio, el prof, and the ever-present mona, for whom game over is inevitable. The Morbin Special Prize goes to them.
Then there are those who have taken this freedom to the extreme, by registering unlikely corkscrews or superheroes, which forced the organizers to establish a new category for them, called VIP or Very Invented People.
There was no shortage of heart-pounding dives. Above all, the one that was worth the gold in the UFO category to Luca Benes, who jumped from the seventeen-meters of the Kanal bridge in Slovenia.
Only a few meters further down was Erika Ridolfi, winner of the Mulone category.
From far below, instead, comes the winner of the Pici category, the Majorcan Marc Pozo Manna, who brings the tradition of the clanfa to the Balearic Islands.
Gold in the Mulete category goes to Teresa Sofia Blaskovic.
As mentioned, Andrea Saksida excels among the Mati and his son Loris Romano among the Muli.
Finally, among the Vece Bobe the stainless Guido Giadrossi is reconfirmed champion.
The infamous Clanfa de Legno goes to Stefano Tornelli, who will have to bear the burden for a whole year.
The Special Prize dedicated to the unforgettable Jure Polonio goes ex-aequo to Marco Zorzi and Fabio Pizzinato from Padua.
All rankings are visible on the website https://www.spiz.it/.
The official prize-giving ceremony for all winning competitors will be held after the conclusion of the Rampigada Santa, the other event organized by the SPIZ Social Promotion Association.

Queen and King of Clanfe 2021, however, will be able to enjoy a foretaste of the celebrations as early as Friday 3rd September at 5 pm at the Ausonia bathing establishment during the presentation and installation of the monument to the clanfa, when the artist Paola Ramella will present them with one of her works.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.