Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Friday March 22nd 2019

Pages

Insider

Archives

Parsons Dance al Rossetti 🗓 🗺

                                      

Grande esibizione della compagnia di danza Parsons Dance fondata dal coreografo David Parsons e apprezzata in tutto il mondo, che è ritornata ad esibirsi al Politeama Rossetti lunedi 28 gennaio 2019 alle 20.30.

Il pubblico all’ingresso è stato avvisato che causa un infortunio ad un danzatore lo spettacolo se sarebbe ridotto di un quadro e sarebbe durato soltanto 70 minuti, ma La bellezza delle coreografie e la capacità dei danzatore a riempito di bellezza la scena scatenando grandi applausi ed ovazioni.

In scena i grandi classici della compagnia, come il gioco di salti e luci strobo che creano un effetto di camminata continua nell’aria, ma anche il balletto creato solamente con le mani che ogni volta conquista il pubblico.

Dotati di una grande esperienza data da una continua preparazione atletica i ballerini della compagnia hanno portato sul palcoscenico coreografie nuove abbinate ai grandi cavalli di battaglia regalando una magica serata di danza e agli appassionati che li seguono negli anni ma anche ai grandi e piccini che non li hanno mai visti danzare, rimanendone incantati.

Laura Poretti Rizman


Dare anima alla tecnica, esprimere – attraverso l’elevatissima preparazione atletica e la capacità interpretativa dei ballerini – emozioni potenti e dirette: sono stati fin dall’inizio questi gli elementi distintivi della Parsons Dance, che si è imposta come uno dei capisaldi della danza post-moderna “made in USA” ma che fin dalla sua creazione – avvenuta nel 1985 ad opera del genio creativo dell’eclettico coreografo David Parsons e del lighting designer Howell Binkley – ha conquistato il cuore del pubblico internazionale, meritando di essere applaudita in cornici prestigiosissime, dalla Maison de la Danse di Lione, al Teatro La Fenice di Venezia…
Beniamini del pubblico del Rossetti i fantastici ballerini della Parsons Dance ritornano sulla scena lunedì 28 gennaio alle ore 20.30 per una serata unica ospite del cartellone Danza del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.
«I ballerini sono scelti per il loro virtuosismo, energia e sex appeal, attaccano il pubblico come un ciclone, una vera forza della natura» ha scritto della Parsons Dance il New York Times, traducendo efficacemente sulla carta la perfezione, la forza dirompente di una danza carica di energia e positività, acrobatica e comunicativa al tempo stesso, a cui si aggiunge il raffinato istinto teatrale del coreografo e fondatore David Parsons che ha saputo imprimere con continuità al lavoro della compagnia un segno potente e profondamente coinvolgente.
L’esempio più emblematico di ciò rimane – fra i molti possibili – la celebre “Caught” del 1982, coreografia amatissima che Parsons creò per sé stesso e che lascia ogni volta il pubblico senza fiato, coniugando le incredibili capacità atletiche del danzatore, a una geniale architettura di luci e salti: una prova difficilissima che si traduce in un momento di danza di assoluta leggerezza e di incredibile sorpresa e gioia per chi guarda.
La Parsons Dance presenta a Trieste, con un programma nuovo e affascinante, che alternerà coreografie classiche ad altre mai danzate sul nostro palcoscenico.
Fra i cult del repertorio figurano “Round My World” (2012), “Hand Dance” (2003) e “Whirlaway” (2014). Mentre sarà presentato in Italia, in anteprima europea, “Microburst”, il nuovo brano che ha debuttato nel maggio 2018 al Joyce Theatre di New York: un’audace e brillante performance per quattro ballerini su musica classica indiana composta da Avirodh Sharma. In anteprima europea anche “Eight Woman”, su musica di Aretha Franklin commissionato a Trey McIntyre proprio per il tour 2019 di Parsons Dance.

                                        

Parsons Dance, infatti, non soltanto vanta un vasto e variegato repertorio di oltre settanta di coreografie create da David Parsons, ma invita affermati coreografi, come Trey McIntyre e Robert Battle, a montare loro lavori per la compagnia. Inoltre, grazie ad un progetto ideato da David Parsons denominato “Generation Now Fellowship”, vengono commissionati balletti a giovani coreografi americani, che durante il loro processo creativo sono seguiti e guidati dallo stesso David Parsons. Un’opportunità preziosa che permette a giovani talenti di esprimersi, imparando da un artista considerato fra i maggiori protagonisti della danza moderna, pluripremiato e ricercato da grandi artisti di diverse discipline ( da Billy Taylor, a Stephen Schwartz, da Milton Nascimento ad Allen Toussaint, a Donna Karan) con cui ha sempre saputo collaborare trasversalmente, regalando sorprendenti creatività e potente energia.
PARSONS DANCE
Artistic Director
DAVID PARSONS
General Manager
REBECCA JOSUE
Resident Lighting Designer
HOWELL BINKLEY
Dancers
ZOEY ANDERSON JUSTUS WHITFIELD DEIDRE ROGAN SHAWN LESNIAK HENRY STEELE JOAN RODRIGUEZ KATIE GARCIA SASHA ALVAREZ
MICHAEL MEGLIOLA, Stage Manager CHRISTOPHER CHAMBERS, Lighting Supervisor FABRIZIO CAPUTO, Production Manager
PROGRAMMA
ROUND MY WORLD
(2012) Choreography by David Parsons Lighting Design by Howell Binkley

                                        
         

Music by Zoe Keating, “Arrival,” “Don’t Worry,” “Walking Man,” “We Insist,” “Legions (Reverie)”
Costume Design by Emily DeAngelis
HAND DANCE
(2003)
Choreography by David Parsons Lighting Design by Howell Binkley Musical arrangement by Kenji Bunch Costume Concept by David Parsons

MICROBURST
(2018)
Choreography by David Parsons Lighting by Howell Binkley
Music composed by Avirodh Sharma – Tabla Costumes by Barbara Delo
The original score for Microburst was commissioned by Parsons Dance
CAUGHT
(1982)
Choreography by David Parsons Lighting Concept by David Parsons Lighting Design by Howell Binkley Music by Robert Fripp, “Let the Power Fall” Costume Design by Judy Wirkula
Caught is maintained in the active repertory of Parsons Dance through generous support from the Jim and Linda Ellis Foundation Avvertiamo il gentile pubblico che durante il pezzo vengono utilizzate luci strobo
La partitura originale di Microbust è stata commissionata dalla Parson Dance

EIGHT WOMEN
(2019) Choreography by Trey McIntyre Lighting by Howell Binkley Music by Aretha Franklin Costumes by Sylvie Rood
Eight Women was commissioned by Parsons Dance for its 2019 season
Intervallo

Foto fornita da Teatro Stabile del FVG

Assistant Choreography by Natalie Lomonte Costumes by Keiko Voltaire
Whirlaway was commissioned by the New Orleans Ballet Association with generous support from Kerry Clayton and Paige Royer; additional support provided by the Parsons Dance Board of Directors
I biglietti ancora disponibili si possono acquistare nei consueti punti vendita e circuiti oppure in internet accedendo direttamente dal sito del Teatro, www.ilrossetti.it. Per ogni informazione ci si può rivolgere al numero 040. 3593511.
L’ufficio stampa

Share
Arte e spettacolo
Politeama Rossetti, 1, Largo Giorgio Gaber, Città Nuova-Barriera Nuova-San Vito-Città Vecchia, Trieste, UTI Giuliana, Friuli Venezia Giulia, 34126, Italia Mappa

Nella stessa categoria

Mi e lab 20 e 21 marzo al Teatro Miela
Mi e lab 20 e 21 marzo al Teatro Miela

Mi e lab 20 e 21 marzo al Teatro Miela [Read More]

Le quattro stagioni
Le quattro stagioni

“Giovedì 21 marzo alle 20.30, ritornano al Politeama Rossetti gli Arearea: presentano per la prima volta in [Read More]

Dal Silenzio del Tempo
Dal Silenzio del Tempo

Alessandra Sagelli Wunderkammer Sala delle Colonne, Torre del Lloyd, TRIESTE giovedì 21 marzo, ore 20:30 [Read More]

Poesia ad Espansioni
Poesia ad Espansioni

GIOVEDI' 21 marzo dalle 18.30 alle 20 nella GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA saremo al TEA ROOM a Trieste per un reading [Read More]

Il lupo, i porcellini e gli stivali del gatto
Il lupo, i porcellini e gli stivali del gatto

Il lupo, i porcellini e gli stivali del gatto Domenica 24 marzo alle 11 rassegna Ti racconto una fiaba della [Read More]