Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Thursday July 18th 2019

Pages

Insider

Archives

REMO ANZOVINO tra PianoCity e il Giappone, poi a Udine

“Sublimely beautiful and alluring, wonderfully lyrical musical poems”

John Mansell, Movie Music International

COMPOSITORE E PIANISTA

FRA GLI ESPONENTI PIÙ AFFERMATI, INNOVATIVI ED ECLETTICI DELLA MUSICA STRUMENTALE CONTEMPORANEA

NASTRO D’ARGENTO 2019 – MENZIONE SPECIALE “MUSICA DELL’ARTE” – 

PER LE COLONNE SONORE ORIGINALI DEI FILM “HITLER CONTRO PICASSO E GLI ALTRI”, 

“VAN GOGH TRA IL GRANO E IL CIELO” E “LE NINFEE DI MONET”

REMO ANZOVINO

È STATO SCELTO DA PIANOCITY TRA GLI AMBASSADOR PER L’EVENTO SPECIALE, 

ORGANIZZATO NELL’AMBITO DELL’APPLE MUSIC LIVE, CHE IL 16 MAGGIO A MILANO IN PIAZZA LIBERTY DARÀ IL VIA ALL’EDIZIONE 2019

DOPO LA STREPITOSA PERFORMANCE AL LONDON JAZZ FESTIVAL

VOLERÀ IN GIAPPONE PER DUE CONCERTI A TOKYO E OSAKA IL PROSSIMO 22 E 23 MAGGIO

Continua l’ascesa a livello nazionale e internazionale del compositore e pianista Remo Anzovino, considerato fra gli esponenti più affermati, innovativi ed eclettici della musica strumentale contemporanea.

Dopo il successo dell’ultimo album di inediti Nocturne per Sony Music (registrato tra Tokyo, Londra, Parigi e New York), è arrivato il Nastro D’Argento 2019 per le colonne sonore originali dei film “Hitler contro Picasso e gli altri”, “Van Gogh tra il grano e il cielo” e “Le Ninfee di Monet” – per la serie di grande successo “La Grande Arte al Cinema” di Nexo Digital – con la Menzione Speciale “Musica Dell’Arte” per aver reso più intensa la narrazione aggiungendo emozione alle emozioni che l’Arte riesce ad esprimere al grande pubblico attraverso il successo degli eventi speciali di cui è protagonisti.

Le colonne sonore dei film d’Arte, che nel frattempo sono arrivate a 4 (a marzo è uscito anche “Gauguin a Tahiti – Il Paradiso Perduto”), sono diventate anche 4 omonimi album pubblicati in tutto il mondo da Sony Masterworks e accolti trionfalmente anche dalla stampa internazionale che nell’unicità del linguaggio del compositore italiano ha riconosciuto l’importanza dell’aspetto musicale del racconto, la sua forza narrativa, il talento per la melodia e l’intelligenza compositiva, a tutti gli effetti co-protagonisti del successo planetario del progetto.

Anzovino è stato scelto da Pianocity Milano tra gli Ambassador dell’evento speciale in programma giovedì 16 maggio alle ore 21:00 in piazza Liberty a Milano, terzo appuntamento di Apple Music Live, che darà ufficialmente il via all’edizione 2019 del più importante festival nazionale dedicato al pianoforte. Il suo concerto è fissato per venerdì 17 maggio alle ore 20:00 al 38° piano di Palazzo Lombardia, uno dei luoghi più suggestivi che “domina” tutta la città.

Al termine di Pianocity Anzovino volerà in Giappone per i primi suoi due concerti nel Sol Levante in programma il 22 maggio all’Auditorium Umberto Agnelli dell’IIC di Tokyo e il 23 maggio all’International House di Osaka, nell’ambito della rassegna “Suoni Italiani” organizzata da New Age Productions con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo diretto da Paolo Calvetti e di Osaka diretto da Stefano Fossati, due nuovi appuntamenti internazionali dopo la strepitosa performance dello scorso novembre alla Purcell Room a Londra per il London Jazz Festival, che lo ha lanciato definitivamente nel Regno Unito.

Anzovino presenterà dal vivo il suo ultimo album Nocturne (Sony Music), registrato tra Tokyo (JVC Victor Studio), Londra (Abbey Road), Parigi (Les Studios Saint Germain) e New York (Brooklyn Recording), che rappresenta il racconto di “una notte che cambia la vita” e guiderà inoltre il pubblico in un viaggio attraverso tutto il suo vasto repertorio musicale, attingendo dai precedenti quattro album in studio (Dispari, Tabù, Igloo e Viaggiatore Immobile), ma anche dalle tantissime colonne sonore pubblicate negli ultimi anni per il cinema e la televisione (Pasolini Maestro Corsaro, Da Clay ad Ali – la metamorfosi, Canto Alla Durata – omaggio a Peter Handke, 1968 Sport e Revolution, Hitler contro Picasso – l’ossessione nazista per l’arte, Van Gogh tra il grano e il cielo, Le Ninfee di Monet, Gauguin a Tahiti – Il Paradiso Perduto).

Al termine della tournee nipponica, Anzovino rientrerà in regione per mettersi al lavoro a una nuova colonna sonora cinematografica e per preparare lo spettacolo “La Grande Storia dell’Impressionismo”, con il critico d’arte Marco Goldin, che a grande richiesta tornerà il prossimo 4 giugno sul palco del Teatro Nuovo Giovanni da Udine mettendo in scena l’incanto della pittura da Van Gogh a Monet (biglietti in vendita online su Ticketone.it e alle casse del teatro).  

remo anzovino_ph simone di luca fornita da Vigna PR
Share

Nella stessa categoria

La Biennale di Venezia58
La Biennale di Venezia58

Scegliere Venezia scegliendo La Biennale. Questa volta i giorni sono aumentati e la prospettiva futura sarà ancora [Read More]

Lost Souls di Loreena McKennitt a Folkest 2019
Lost Souls di Loreena McKennitt a Folkest 2019

LOREENA McKENNITT LOST SOULS SEI LE TAPPE ITALIANE: OLTRE A MILANO, ROMA, BARI, FIRENZE E MACERATA ANCHE IL CASTELLO DI [Read More]

Festival Jazz all’Arco di Riccardo
Festival Jazz all’Arco di Riccardo

“Festival Jazz all’Arco di Riccardo”. Prosegue la rassegna estiva musicale a ingresso libero in programma [Read More]

Programma estivo di concerti di Orchestra Vecia Trieste e GuggenBand Muja
Programma estivo di concerti di Orchestra Vecia Trieste e GuggenBand Muja

Programma estivo di concerti di Orchestra Vecia Trieste e GuggenBand Muja Anno intenso per l’Associazione [Read More]

Angelo Branduardi a San Giusto
Angelo Branduardi a San Giusto

HOT IN THE CITY PRESENTA ANGELO BRANDUARDI IN CONCERTO SABATO 20 LUGLIO 2019 h 21 Piazzale Castello di San Giusto [Read More]