Scugnizza 🗓


ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE DELL’OPERETTA
Friuli Venezia Giulia

foto di scena SCUGNIZZA fornita da Associazione Internazionale dell’Operetta FVG

Dopo lo straordinario successo della “Principessa della csardas”, al Politeama Rossetti di Trieste va in scena “Scugnizza” il 29 e 30 luglio, alle ore 21, prodotta dall’Associazione Internazionale dell’Operetta nell’ambito di TriesteEstate 2022, iniziativa del Comune di Trieste. Tanti gli artisti impegnati nel nuovo allestimento: Ilaria Zanetti nei panni della protagonista, Salomé, la giovane scugnizza, Andrea Binetti (Chic), Maria Giovanna Michelini (Gaby Schmidt), Francesco Cortese (Totò), Marzia Postogna (Zia Grazia), Gualtiero Giorgini (Toby Schmidt), Julian Sgherla (Il Commissario), Giulio Gessi (Cesarino). Liberamente tratta dall’operetta di Pasquale Mario Costa vedrà sul palcoscenico una band, diretta da Maurizio Baldin al pianoforte, Tony Kozina al violino, Andrea Zullian al contrabbasso, Stefano Muscovi alla tromba e Paolo Muscovi alla batteria. Anche in questa seconda produzione dell’Associazione Internazionale dell’Operetta la regia è di Andrea Binetti. Il coro degli scugnizzi è diretto da Petra Grassi, mentre le coreografie sono di Noemi Gaggi, le scene e i costumi della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.

Andrea Binetti, regista dell’operetta, che da anni cura tutti gli allestimenti dell’Associazione Internazionale dell’Operetta, afferma che “Scugnizza” è la massima espressione della classica operetta italiana, inseribile nel filone verista per l’importanza della musica, che affida al tenore lirico un ruolo da belcanto all’italiana. Le arie sono un omaggio alla canzone napoletana, che Costa, tarantino, ha espresso sul solco della tradizione partenopea. Napoli, nei suoi aspetti migliori, è ovunque, nel calore umano che traspare, quando anche la miseria è luce e sole, nella musica che caratterizza l’estremo lato romantico del popolo, nel fatto che tutto è teatralità a Napoli e anche il tragico riesce a trasformarsi in comicità. L’Associazione ha volutamente proposto al pubblico due titoli che rappresentano due mondi diversi, nobiltà e corte nella “Principessa della csardas” e popolo in “Scugnizza”, musica danubiana con forti espressioni magiare nella prima, romanticismo e melodia italiana nella seconda.

Salomé divide con Totò una vita di espedienti nella luce del sole di Napoli. A turbare l’equilibrio arrivano gli americani, ricchi e potenti, che tutto si possono permettere e comperare. Fra loro il Comandante Toby, con la figlia Gaby, corteggiata dall’attendente Chic. Toby incontra Salomé e per lei prova una istintiva e sincera simpatia. Decide così di sposarla e portarsela in America. La zia della scugnizza vede la prospettiva della ricchezza e la incoraggia ad accettare. Ma accade che Totò, alla grande festa di fidanzamento, rivela finalmente il suo amore per Salomé, mandando a monte le nozze già fissate con Toby.

La produzione dell’Associazione Internazionale dell’Operetta FVG, diretta da Rossana Poletti, si avvale della collaborazione del Teatro Stabile FVG, del contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del Comune di Trieste, scene e costumi della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, collaborazioni che contribuiscono alla riuscita dello spettacolo e al divertimento assicurato.

PREVENDITA BIGLIETTI PRESSO: Ticket Point di Corso Italia, 6 a Trieste, tel.040 349 8276, e presso la biglietteria del Politeama Rossetti di Largo G. Gaber 1, tel. 040.3593511, anche sul sito del Rossetti. I biglietti saranno in vendita un’ora prima degli spettacoli. Per informazioni www.triesteoperetta.it, info@triesteoperetta.it. Prezzi dei biglietti: platea 30 €, galleria 20 €

from to
Scheduled Arte e spettacolo Trieste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.