Storia di un impiegato e live collection tour 2018 🗓 🗺

Pro Majano in collaborazione con Zenit srl, Regione Friuli Venezia Giulia e PromoTurismo FVG, nell’ambito della 58° edizione del Festival di Majano

presentano

FESTIVAL DI MAJANO 2018

CRISTIANO DE ANDRE’ UNICO EREDE ARTISTICO DEL GRANDE FABER, PORTERÀ AL FESTIVAL DI MAJANO LO SPETTACOLO ISPIRATO AL DISCO “STORIA DI UN IMPIEGATO”

SUL PALCO RIVIVRÀ LA MAGIA E LA POESIA DEL CONCEPT ALBUM DEL 1973, FRA I PIÙ ISPIRATI DELLA STORIA DELLA MUSICA ITALIANA, OPERA CHE TORNA A SMUOVERE LE COSCIENZE A 50 ANNI DALLE RIVOLTE SOCIALI DEL ‘68

IL 58° FESTIVAL DI MAJANO VEDRÀ IN CALENDARIO ANCHE I CONCERTI DI GOGOL BORDELLO, NEGRITA, ROS E IL MUSICAL GREASE

#FestivalMajano2018

CRISTIANO DE ANDRÉ

“STORIA DI UN IMPIEGATO & LIVE COLLECTION TOUR 2018”

DOMENICA 29 LUGLIO 2018, inizio ore 21.30

MAJANO (UDINE), AREA CONCERTI FESTIVAL

Biglietti in vendita sul circuito Ticketone dalle 12.00 di sabato 21 aprile. Info e punti vendita autorizzati su www.azalea.it 

Cristiano De Andrè, foto fornita da Azalea Promotion

 

Cristiano De André, figlio del compianto Fabrizio “Faber” De André e suo unico erede artistico, sarà protagonista in concerto domenica 29 luglio al Festival di Majano (inizio alle 21.30). Sul palco della storica rassegna l’artista porterà la straordinaria opera rock “Storia di un impiegato & live collection tour 2018”, ispirata al concept album “Storia di un impiegato” (1973), fra i dischi più ispirati della storia della musica italiana, che torna così a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968. Un evento che rappresenta una vera chicca per gli amanti del grande cantautorato italiano, che arricchirà la 58° edizione del Festival di Majano, dopo gli annunci dei giorni scorsi delle star Gogol Bordello, dei Negrita e dei Ros e del musical dei record Grease. I biglietti per il concerto di Cristiano De André, organizzato da Pro Majano, in collaborazione Zenit srl, Regione Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG, saranno in vendita sul circuito Ticketone a partire dalle 12.00 di sabato 21 aprile. Info e punti vendita su www.azalea.it .

Cristiano De André, unico vero erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall’immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre più attuale, un concept album “sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore”. “Storia di un impiegato” racconta infatti il gesto di un impiegato degli anni ’70, animato dal ricordo della rivolta collettiva del maggio francese del 1968. Canzoni celebri estratte da “Storia di un impiegato” come “Il bombarolo”, “Verranno a chiederti del nostro amore” saranno affiancate da altri brani di repertorio che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, tra le altre la splendida “La guerra di Piero”. Questi brani sono contenuti nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). Sul palco con Cristiano, ci saranno i musicisti ormai consolidati, Osvaldo Di Dio, Davide Pezzin, Davide Devito e Stefano Melone.

Fra i grandi appuntamenti della 58° edizione del Festival di Majano, che vedrà nelle prossime settimane svelato il suo intero programma, troviamo il concerto della gypsy punk band più amata al mondo, i Gogol Bordello (22 luglio), il live dei Negrita (26 luglio), il concerto gratuito della punk rock band italiana Ros (3 agosto) e la serata evento con il musical dei record Grease (11 agosto). Info e biglietti su www.azalea.it. Il Festival di Majano è organizzato dalla Pro Majano, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, l’Agenzia PromoTurismoFVG, il Comune di Majano, l’Associazione regionale tra le Pro Loco, la Comunità Collinare del Friuli, il Consorzio tra le Pro Loco della Comunità Collinare.

 

Arte e spettacolo
Majano Mappa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.