Blog interculturale del Centro delle Culture di Trieste
Sunday September 23rd 2018

Pages

Insider

Archives

Sun and Sounds Festival estate 2018 a Grado 🗓 🗺

Morgan foto fornita da Moira Cussigh

ANNULLATO IL TOUR EUROPEO DEI GIZMODROME, CHE AVREBBERO DOVUTO ESIBIRSI A GRADO AL SUN&SOUNDS FESTIVAL. 

SUL PALCO CHE SI AFFACCIA SUL MARE DI GRADO SALIRA’, SEMPRE DOMENICA 1 LUGLIO, LA PFM PREMIATA FORNERIA MARCONI.

GRADO – Progressive rock con un pizzico di punk, cantautorato, pop, rock, Rhythm & Blues. Questi gli ingredienti della seconda edizione di Sun&Sounds Festival per l’estate 2018 a Grado. Promosso dal Comune di Grado e organizzato da The Groove Factory – con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, della Camera di Commercio di Gorizia e con il patrocinio di PromoTurismo FVG – dal 23 giugno al 23 agosto, il festival estivo dell’Isola d’Oro presenterà sei concerti in diga Nazario Sauro con grandi nomi della musica internazionale: arriveranno a Grado Gizmodrome, Bungaro, The Original Blues Brothers Band, Gino Paoli, Morgan e Le Vibrazioni.

Inoltre, ampio spazio verrà dedicato agli artisti del Friuli Venezia Giulia – tra cui la talentuosa Shari – che si esibiranno in concerti acustici e nella finale del contest PLAY! organizzato con Homepage Festival.

«Siamo felici di organizzare nuovamente il Sun&Sounds Festival nella splendida isola di Grado – spiega Stefano Palaferri, titolare di The Groove Factory – Anche quest’anno abbiamo pensato a soddisfare i gusti di un pubblico variegato, proponendo stili musicali differenti, sempre all’insegna della qualità. Avere come ospiti grandi nomi che hanno scritto la storia della musica come Stewart Copeland, Mark King, Gino Paoli, giusto per citarne alcuni, è davvero un onore e un vanto. Inoltre, in questa seconda edizione, ancora maggiore sarà lo spazio che dedicheremo ai talenti regionali con i concerti in centro storico, la selezione degli artisti che apriranno i concerti sul Lungomare e la finale del contest PLAY!».

 

Si prosegue domenica 15 luglio con un concerto in acustico in chiave assolutamente inedita e originale: Bungaro – uno degli autori più ricercati dell’attuale panorama musicale italiano e internazionale – con il live “Maredentro”, mira dritto al centro delle emozioni più profonde dello spettatore, senza filtri, avvolgendolo in un’atmosfera rarefatta e sognante. Un viaggio attraverso la riscoperta di suoi indimenticabili successi reinterpretati dalla sua voce e da una band straordinaria: Antonio Fresa al pianoforte, Marco Pacassoni (vibrafono, percussioni, batteria), Armand Priftuli (violino, viola), Gabriela Ungureanu al violoncello e Antonio De Luise al contrabbasso.

Il mese di agosto si aprirà con un’autentica esplosione di energia con gli inconfondibili ritmi e le sonorità del Rhythm & Blues. Venerdì 3 agosto sul palco della Diga Nazario Sauro The Original Blues Brothers Band. Il nucleo di questa band fu scelto personalmente da John Belushi e Dan Aykroyd per accompagnare musicalmente il celeberrimo film di John Landis, uno dei capolavori della storia del cinema al quale parteciparono, in veste di attori-cantanti, James Brown, Aretha Franklin, Ray Charles, Cab Calloway. Quello dei Blues Brothers è uno stile che ha segnato un’epoca ed ha attraversato generazioni, diventando un cult. Tra i membri della Blues Brothers Band ci sono alcuni dei migliori musicisti del genere, artisti che hanno accompagnato individualmente leggende della musica come Otis Redding, Wilson Pickett, Sam & Dave, Howlin’ Wolf, Chuck Berry, Eric Clapton, James Cotton e molti altri.

Domenica 5 agosto appuntamento con il cantautore nato a Monfalcone che ha scritto alcune tra le più belle pagine della musica italiana: Gino Paoli. A Grado proporrà il suo ultimo progetto live “Paoli canta Paoli”, affiancato da dei giganti della musica strumentale italiana: Rita Marcotulli al pianoforte, Alfredo Golino alla batteria ed Ares Tavolazzi al basso, già unificati da tempo sotto il nome di Tri(o)Kàla e dediti alla reinterpretazione della musica d’autore. “Il cielo in una stanza”, “La Gatta”, “Una lunga storia D’amore” sono solo alcuni titoli del noto repertorio offerto durante il loro concerto, tutto incentrato sulla prolifica produzione di Gino Paoli che, fedele a sé stessa, veste in maniera inedita sonorità avvolgenti come il velluto e ritmiche appassionanti ma, come in un quadro impressionista, è sempre al servizio delle nostre emozioni.

Non poteva mancare nel cartellone di Sun&Sounds 2018 uno dei più poliedrici artisti italiani: domenica 12 agosto a Grado Morgan, all’anagrafe Marco Castoldi. Con Andrea Fumagalli ha formato i Bluvertigo; innumerevoli gli album, le colonne sonore di film e i concerti che Morgan alterna a trasmissioni televisive: da Sanremo ad Amici di Maria De Filippi, fino a XFactor. Proprio grazie a quest’ultimo talent è entrato nel Guinness dei primati come giudice che ha vinto più edizioni del programma a livello mondiale. Attualmente Morgan sta lavorando a un libro autobiografico e al suo nuovo album di inediti. A Grado canterà i suoi brani più conosciuti, a partire da quelli con i Bluvertigo e non mancheranno alcune cover che hanno segnato la sua formazione musicale.

Martedì 14 agosto, Sun&Sounds ospiterà la serata finale della terza edizione di PLAY!, contest musicale per artisti emergenti organizzato da Associazione Dreamers e Homepage Festival, in collaborazione con The Groove Factory.
 Sei giovani band del Friuli Venezia Giulia, dopo aver seguito un percorso di tutoring musicale, si esibiranno live in Diga Nazario Sauro e sarà decretata la migliore.
 L’ingresso è gratuito.

A chiudere Sun&Sounds Festival 2018, giovedì 23 agosto Le Vibrazioni. La rock band italiana capitanata dall’energico frontman Francesco Sarcina e composta da Stefano Verderi (chitarra, tastiera, sitar), Marco Castellani (basso) e Alessandro Deidda (batteria), nasce nel 1999 dall’incontro di quattro amici con la passione per il rock e gli anni ’70. In pochi anni riescono a conquistare il grande pubblico con le loro melodie retrò e trascinanti. Nella primavera del 2003, il singolo Dedicato A Te scala subito l’airplay radiofonico e tutte le classifiche di vendita, diventando Disco di Platino in poche settimane. Seguono anni ricchi di successi e riconoscimenti, fino all’ottobre 2012, quando il gruppo annuncia una pausa che verrà interrotta nel 2017 con il ritorno sulle scene. Nel 2018 sono tra i protagonisti del 68° Festival della Canzone Italiana di Sanremo con il brano Così Sbagliato, che balza subito in testa alle classifiche radiofoniche. Il brano fa parte di V, il quinto album di inediti uscito lo scorso 9 febbraio.

I biglietti saranno disponibili a partire dal 20 aprile su su DIY Ticket, SisalPay e Vivaticket.

Oltre ai “big”, in programma quest’estate a Sun&Sounds anche tre ulteriori concerti a ingresso libero nel centro storico di Grado: il 23 giugno Shari, il 31 luglio The NuVoices Project e il 19 agosto Aurora Rays.

Nata nel 2002 a Monfalcone (Go), Shari giovanissima comincia a studiare canto e pianoforte. A soli 13 anni ottiene un enorme successo a livello nazionale partecipando a Tu Si Que Vales, talent show Mediaset. Superate con successo le selezioni, si esibisce con il brano The Sound of Silence di Simon & Garfunkel, conquistando i giudici Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Gerry Scotti, e tutto il pubblico in sala. Nel gennaio 2016 viene invitata come ospite ad otto tappe italiane del World Tour de Il Volo. Il 16 dicembre 2016 è uscito il suo primo inedito Don’t You Run.

The NuVoices Project è un ensemble vocale, nato nell’ aprile 2018 come evoluzione della precedente formazione FVG Gospel Choir. L’idea è arricchita dall’esperienza artistica maturata in ambito vocale e strumentale dal M° Rudy Fantin, Direttore Artistico e preparatore dell’ ensemble. Il fascino della voce, la coralità, la voglia di sperimentare e la mancanza di pregiudizi stilistici rendono la formazione capace di muoversi fra le sfumature della musica moderna, passando da Duke Ellington a Noa, dalla Motown alla rielaborazione di culture tradizionali in chiave moderna, dalla collaborazione con artisti di spicco al Gospel tradizionale o contemporaneo. A Grado proporranno anche alcune canzoni gradesi riarrangiate dal Maestro Rudy Fantin.

Aurora Rays è una cantante, musicista e compositrice italiana nata il 24 gennaio 1995 a Sesto al Reghena (PN).
Studia al Conservatorio J. Tomadini di Udine e di recente ha pubblicato una versione acustica di Human assieme ad Eliza G e Saintpaul Dj, i singoli Julia (presentato a Vinitaly e Sofar Sounds) ed Aye. Attualmente sta lavorando al terzo singolo e al suo primo album solista assieme ai fratelli Paolo e Pietro Jus, con i quali suona dal vivo. Durante i suoi concerti propone musica inedita, da lei stessa composta, e diverse cover arrangiate in chiave R&B e funk-pop.

 

Sun&Sounds Festival 2018 è promosso dal Comune di Grado, con l’organizzazione di The Groove Factory, il sostegno della Regione FVG e della Camera di Commercio di Gorizia, il patrocinio di PromoTurismo Fvg; media partner Radio Gioconda e Udinews Tv.

 

Info: www.sunandsoundsfestival.it; info@sunandsoundsfestival.it

 

 

Share
from to
Associazioni
Grado, UTI Carso Isonzo Adriatico, Friuli Venezia Giulia, 34073, Italia Mappa

Nella stessa categoria

27^ edizione del Festival internazionale di Musica Sacra a Pordenone
27^ edizione del Festival internazionale di Musica Sacra a Pordenone

27^ edizione del Festival internazionale di Musica Sacra a Pordenone IL GRANDE VIAGGIO: LA MOSTRA OMAGGIO PER ANZIL A [Read More]

I Solisti di Zagabria per Barcolana 2018
I Solisti di Zagabria per Barcolana 2018

Martedì 9 ottobre al Teatro Verdi di Trieste grande concerto dei Solisti di Zagabria offerto alla città dalla [Read More]

Di guerre e di pace
Di guerre e di pace

Di guerre e di pace Vertiginose asimmetrie musicali in una storia di papi italiani e spagnoli, un re [Read More]

Pordenonelegge 2018
Pordenonelegge 2018

Pordenonelegge 2018 Pordenone dal 19 al 23 settembre 2018 [Read More]

11ª Olimpiade dele Clanfe
11ª Olimpiade dele Clanfe

SPIZ Associazione di Promozione Sociale ricorda l'apertura del le iscrizioni alle manifestazioni 11ª OLIMPIADE dele [Read More]