Topolini Day

All’insegna di Puliamo Barcola, una grande iniziativa di educazione civile è stata promossa da varie associazioni cittadine, tra le quali capeggia Mauro Vascotto presidente di Spiz, l’Associazione di Promozione Sociale organizzatrice dell’ Olimpiade delle Clanfe (nome dialettale triestino per elencare pittoreschi tuffi) e il pugile triestino Fabio Tuiach.

Fin dalle prime luci dell’alba un nutrito gruppo di cittadini si sono trovati armati di spugnette e detersivi per pulire la zona degli ultimi Topolini di Barcola dal degrado delle scritte e della sporcizia. Molte le forze della Polizia che in quel giorno sorvegliavano la zona, ma l’auspicio comune è che l’educazione alla pacifica convivenza ed al rispetto del bene comune sia stato esemplare.

Il degrado che oramai si nota un pò ovunque nel centro cittadino non è altro che una coda del malessere della società. Il compito di chiunque è quello di educare alla bellezza che produce rispetto.

Splendido l’esempio di un gruppo che sacrifica la sua domenica come giorno di festa per pulire uno scempio altrui, unendosi nel lavoro che non divide le nazionalità, ma le vede collaborare per il bene comune. Domenica scorsa kossovari e triestini, istriani e meridionali, friulani e albanesi hanno pulito un pezzo di città che sentono loro.

Bella la nostra Trieste, manteniamola così mantenendo bello anche il nostro spirito.

©Laura Poretti Rizman

 

 

 

 

 

 

foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman
foto©Laura Poretti Rizman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.