Una vita per il balletto Hommage à Jelko Yuresha

Una vita per il balletto
Hommage à Jelko Yuresha

PROROGATA LA MOSTRA FINO A DOMENICA 15 MAGGIO

al Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” di Trieste

Fotomostra fornita da Federica Zar


Visto l’interesse suscitato, non solo negli appassionati della danza ma nel pubblico di ogni età, dalla mostra “Una vita per il balletto. Hommage à Jelko Yuresha”, allestita nella raffinata cornice del Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, il Comune di Trieste ha deciso di prorogare l’apertura.
L’iniziativa, accolta con favore e gratitudine dal Museo dell’Arte e dell’Artigianato / Muzej za umjetnost i obrt di Zagabria e dalla Comunità Croata di Trieste / Hrvatska zajednica u Trstu, consente quindi l’apertura al pubblico dell’esposizione fino al 15 maggio, con orario da martedì a domenica, orario 10-17 (biglietto d’ingresso: intero 4 euro, ridotto 3 euro).
La mostra propone una selezione di splendidi costumi di balletto, cimeli e documenti, appartenuti alle étoile della danza mondiale e collezionati dal celebre ballerino croato Jelko Yuresha nel corso della sua lunga e fortunata carriera di danzatore, coreografo e collezionista. Un’opportunità importante anche per visitare il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, che documenta la vita del teatro e della musica a Trieste dal Settecento ai giorni nostri: manifesti, locandine, fotografie, stampe, medaglie, dipinti, strumenti musicali, cimeli, fondi musicali e manoscritti autografi costituiscono l’ossatura di un teatro della memoria che da quasi un secolo incrementa le sue collezioni nello spirito del fondatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.