Yacht in Piazza Unità – Lettera al Sindaco

Caro Sindaco, nessuno è perfetto, però non vorrei che calcasse troppo le orme del Suo predecessore, che comunque tanto ha fatto per la nostra città. È soltanto questione di punti di vista e non di merito. Io ho votato Lei insieme ad altre migliaia di cittadini, perché dopo dieci anni di Giunta Dipiazza, ci voleva un cambiamento d’aria, se non proprio radicale. Sulla questione della TAV, del rigassificatore e quant’altro non voglio entrare, anche perché l’aspetto richiederebbe un intervento a parte. Mi voglio soltanto soffermare sulla questione dello yacht esposto nel salotto di Trieste. Io posso anche considerare gli aspetti economici di tale operazione, ma onestamente, passare da una piazza occupata dagli studenti, attraverso le parate o pseudo parate militari e arrivare all’esposizione commerciale di un panfilo, mi sembra un passo troppo grande. Devo dar ragione ad Antonio Saulle, che nel suo comunicato al Piccolo, ha esposto le ragioni del suo dissenso, che condivido pienamente. Sono d’accordo, che non si possono accontentare sempre tutti, d’accordo che il Sindaco deve essere super partes, nonostante ciò mi permetta di aver qualche ragionevole dubbio sull’utilità pubblica di questo evento. Ribadisco, che in tempi di crisi, tali operazioni dovrebbero richiedere qualche riflessione in più, dal momento che anche a Trieste non stiamo attraversando un periodo d’oro, io che presto servizio presso lo Sportello del Lavoro, lo posso testimoniare, e c’è anche tanta gente che deve cercare nei rifiuti quello che tanti altri ritengono superfluo. Non parliamo delle pensioni minime e delle migliaia di persone, italiane e straniere, che devono rivolgersi agli enti di assistenza per poter tirare avanti, anche di questo ne posso dare testimonianza, in quanto opero nel campo del volontariato sociale. Non aggiungo altro, soltanto che alla luce di questo evento, che all’uscita della lettera sarà ormai messo agli atti, ci sia nelle prossime occasioni un tanto di riflessione aggiuntiva e mi rivolgo naturalmente anche alla Giunta e al Consiglio del Comune di Trieste.

Edvino Ugolini
cell. 349.0528248

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.