Thanks for Vaselina

“Con Thanks for Vaselina debutta al Politeama Rossetti la compagnia Carrozzeria Orfeo che con il suo stile surreale ma acuto e intelligente fa riflettere su fragilità e mancanze della società contemporanea. Lo spettacolo scritto da Gabriele Di Luca, va in scena martedì 20 dicembre alle ore 20.30 al Politeama Rossetti per il cartellone di altripercorsi dello Stabile regionale”.

thanks-for-vaselina_m-setti-ph-l-pozzo-fornita dal Teatro Stabile del FVG
thanks-for-vaselina_m-setti-ph-l-pozzo-fornita dal Teatro Stabile del FVG

È surreale – ma nemmeno poi tanto – l’idea da cui prende il via la trama di Thanks for Vaselina, con cui la compagnia Carrozzeria Orfeo debutta al Politeama Rossetti, ospite del cartellone altripercorsi, in data unica martedì 20 dicembre alle 20.30.

Gabriele Di Luca, drammaturgo nonché coregista assieme a Massimiliano Setti ed Alessandro Tedeschi, e interprete dello spettacolo, immagina infatti che gli Stati Uniti intraprendano una “crociata” anti droga e bombardino il Messico, annientando tutte le piantagioni da cui sia possibile trarre sostanze stupefacenti. Peccato per le vittime (effetti collaterali dell’azione) e gaudio per l’esportazione del “modello democratico” americano…

L’evento sollecita a due amici trentenni per nulla realizzati – Fil, cinico disilluso e Charlie, difensore convinto di animali e diritti civili – un’insolita “idea-businness”: invertire l’andamento del mercato della marijuana esportandola dall’Italia in Messico. I due non sono nuovi alla coltivazione del vegetale che cresce già rigoglioso nel loro appartamento… quindi si apprestano a compiere il “colpo della vita”, mossi da motivazioni assai diverse.

Risolutivo appare l’arrivo di Wanda, un’amica in costante lotta con il sovrappeso e l’autostima: è lei il “corriere” ideale e insospettabile! Ad un simile piano, un genitore dovrebbe porre freno: ma non Lucia, madre di Fil, ex ludopatica che dà man forte ai tre. È l’arrivo di Annalisa, invece, a complicare le cose… si tratta del padre di Fil, divenuto transessuale.

Come si comprende dal plot, Thanks for vaselina – dedicato a tutti i familiari delle vittime e a tutte le vittime dei familiari è uno spettacolo che offre intrattenimento intelligente fatto di ritmi indiavolati, battute, dialoghi e linguaggi anche duri, situazioni paradossali che fanno molto ridere e molto riflettere sulle fragilità, ipocrisie, mancanze della società contemporanea.

L’analisi degli artisti di Carrozzeria Orfeo – che dello spettacolo sono creatori “totali”, dal testo alla regia, all’interpretazione, alle musiche – non assume mai toni moralistici, ma è acuta nel cogliere dinamiche che appartengono al nostro quotidiano: la manomissione dell’informazione, la violenza della politica, le nuove religioni, i corsi spirituali e di seduzione, le false diete e i falsi prodotti biologici, il finto impegno civile, il finto buonismo, i falsi rimedi per tutto, la strumentalizzazione di tutto…

«Siamo tutti canaglie, come dice Amleto – sostengono i registi – noi che scriviamo e voi che leggete, non siamo certo immuni a tutto ciò. Noi non siamo i buoni, né i giudici, né i paladini di tutto questo. In diverse misure siamo tutti coinvolti ma, nonostante ciò, possiamo trovare in noi stessi la lucidità, la sensibilità e l’ironia per indagare queste cose e raccontare una storia. Thanks for Vaselina racconta la storia di esseri umani sconfitti, abbattuti, lasciati in un angolo dal mondo che prima li ha illusi, sfruttati e poi tragicamente derisi. È il controcanto degli “ultimi” e degli esclusi dal mondo del successo e del benessere (…) Genitori disperati e figli senza futuro combattono nell'”istante” che gli è concesso per la propria sopravvivenza, vittime e carnefici della lotta senza tempo per il potere e per l’amore».

Carrozzeria Orfeo ha il suo nucleo creativo in Massimiliano Setti e Gabriele Di Luca che, insieme a Luisa Supino, dopo essersi formati alla Civica Accademia “Nico Pepe” di Udine, nel 2007 fondano la compagnia in cui si impegnano a 360 gradi: sono infatti autori, interpreti, registi e compositori delle musiche originali dei loro spettacoli.

Colpiscono critica e pubblico fin dall’esordio, con Nuvole Barocche che viene trasmesso da Rai 3 per Palco e Retropalco e merita subito due menzioni speciali, al Premio Tuttoteatro.com “Dante Cappelletti” e al Premio Nuove Sensibilità del Festival Teatro Italia.
L’anno successivo è la volta della favola moderna Gioco di mano e nel 2009 va in scena Sul confine vincitore del Premio “Dante Cappelletti”: vi è delineata chiaramente la loro poetica, fatta di attenzione al mondo contemporaneo, di ironia e surrealtà, di una commistione di linguaggi che riesce a coinvolgere il pubblico con immediatezza.

La loro parabola prosegue, intrecciando per scelta ai momenti di produzione altri dedicati alla formazione: nasce dunque nel 2010 lo studio Tre brevi istanti tragicomici e nel 2011 Idoli entrambi pluripremiati. Nel 2012 debutta l’amara denuncia sociale costruita sul tema delle paure metropolitane Robe dell’altro mondo, che indaga le possibilità d’incontro fra fumetto e teatro: la compagnia ottiene il Premio Nazionale della Critica e vince il bando fUNDER35 finanziato dalla Fondazione Cariplo. Nel 2013, poco prima di varare proprio Thanks for vaselina a Di Luca va il Premio SIAE alla Creatività 2013 come miglior autore, poi arrivano il Last Seen 2013, il Premio Hystrio 2015 confermato dall’Hystrio-Twister per l’ultimo loro lavoro, Animali da Bar.

Thanks for vaselina – dedicato a tutti i familiari delle vittime e a tutte le vittime dei familiari di Gabriele Di Luca va in scena per la regia di Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi e ne sono interpreti lo stesso Di Luca (nel ruolo di Fil), Massimiliano Setti (che è Charlie), Beatrice Schiros (che interpreta Lucia), Ciro Masella (nel ruolo di Annalisa) e Francesca Turrini (Wanda). La messinscena è impreziosita dalle musiche originali di Massimiliano Setti, dalle luci di Diego Sacchi, mentre curano i costumi e le scene Nicole Marsano e Giovanna Ferrara.

Lo spettacolo è stato coprodotto da Carrozzeria Orfeo e Fondazione Pontedera Teatro in collaborazione con La Corte Ospitale, Festival Internazionale Castel dei Mondi di Andria.

Thanks for vaselina va in scena soltanto martedì 20 dicembre alle ore 20.30 alla Sala Assicurazioni Generali, per la Stagione altripercorsi del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Per abbonamenti “con le stelle” e per i posti ancora disponibili ci si può rivolgere presso tutti i punti vendita dello Stabile regionale, i consueti circuiti o accedere attraverso il sito www.ilrossetti.it alla vendita on line. Ulteriori informazioni al tel 040-3593511.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.