Walk of peace+

“Walk of peace+”: riparte il cammino sui luoghi della Grande Guerra

Dal 2 ottobre una nuova fase del progetto tra promozione, manutenzione dei percorsi e valorizzazione del monte Hermada, luogo simbolico del secondo conflitto mondiale

Governance transfrontaliera del progetto, Carso triestino, Duino Aurisina, Komen e la realizzazione di un percorso per valorizzare il monte Hermada/Grmada. Saranno questi i focus di “Walk of Peace+”, la prosecuzione del progetto strategico Interreg Italia-Slovenia “Walk of Peace” (WoP), partito nel 2018 e conclusosi nel 2022, che fino al 2025 vedrà nuovamente collaborare l’Italia, con il Friuli Venezia Giulia (PromoTurismoFVG e Comune di Duino Aurisina), e la Slovenia (Fundacija Poti miru v Posočju”, Posoški razvojni center e il Comune di Komen), per promuovere un percorso di pace che unisce i luoghi più significativi della Grande Guerra.

Oggi, all’infopoint di Sistiana, è stata l’occasione per presentare la nuova fase del programma che intende valorizzare il tracciato attraverso attività di promozione e accoglienza, con l’obiettivo di costituire un partenariato e degli accordi permanenti sul territorio che possano garantire la manutenzione e la totale percorribilità del tracciato. In questa seconda fase saranno anche promossi i lavori di riqualificazione e per la realizzazione di un percorso – con relativa cartellonistica – che interessa il monte Hermada/Grmada, uno dei luoghi più simbolici della Grande Guerra del Carso triestino, custode di molte testimonianze del primo conflitto mondiale, andando così ad ampliare l’offerta ai camminatori e, in prospettiva, cicloturisti. Accanto alla produzione e promozione di materiali informativi, con la ristampa della guida e la revisione dei percorsi, non mancheranno inoltre momenti di formazione per gli operatori e, a partire dal 2025, in occasione delle celebrazioni che vedranno Gorizia/Nova Gorica Capitale europea della cultura, saranno organizzati alcuni eventi, uno aperto al pubblico per la promozione del nuovo sentiero, l’altro rivolto alle scuole.

Walk of Peace è un percorso a piedi che unisce tutti i luoghi più importanti e significativi della Grande Guerra sul fronte isontino. Parte da Lod Pod Mangartom, in Slovenia, e arriva a Trieste, per un totale di oltre 500 chilometri suddivisi in 30 tappe, 19 in Slovenia e 11 in Friuli Venezia Giulia, con la possibilità di approfondire le vicende, i luoghi e le storie delle battaglie sul Carso e sulla ritirata di Caporetto. Grazie al progetto Walk of Peace questi luoghi possono essere oggi riscoperti camminando: dalle Alpi Giulie fino al mare Adriatico ripercorrendo i punti di un patrimonio storico da preservare, meta non solo per gli appassionati di storia, ma anche per amanti della natura e delle camminate. Nel 2020 il progetto Interreg Italia-Slovenia “Walk of Peace – Lo sviluppo sostenibile del patrimonio della Prima Guerra Mondiale tra le Alpi e l’Adriatico” è stato riconosciuto come miglior progetto Interreg d’Europa.

Il “brand” WoP promuove un prodotto turistico culturale sostenibile, che grazie a questo ulteriore finanziamento sarà potenziato attraverso azioni di livello strategico, puntando sulla ricchezza del territorio di confine come attrazione per nuovi flussi turistici, anche internazionali.

Partner del progetto sono PromoTurismoFVG, “Fundacija Poti miru v Posočju”, Posoški razvojni center, i comuni di Komen e di Duino Aurisina.

Sito web del progetto: www.ita-slo.eu/walkofpeace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.